Come creare un report per analisi della concorrenza – e tanti utili modelli

By Midori Nediger, Aug 18, 2019

competitor analysis template

La tua attività lavorativa deve sempre essere competitiva.

E se non sai quale sia la competizione che fa per te, stai perdendo possibilità molto vantaggiose.

Questo è il motivo per cui un’analisi della concorrenza è così cruciale per il successo della tua attività. Quest’analisi ti fornisce gli strumenti per adattarti velocemente a ogni cambiamento nel mercato e potenzialmente a capitalizzare i trend del settore di cui i competitor ancora non si sono accorti.

Per cui, partiamo dalle basi…

Che cos’è un report di analisi della concorrenza?

Un report di analisi della concorrenza spiega i punti di forza e di debolezza dei tuoi competitor messi in paragone con quelli della tua azienda.

Solitamente, un report di analisi della concorrenza conterrà:

    • Una descrizione del target di mercato della tua attività
    • I dettagli riguardanti le funzionalità del tuo prodotto confrontate con i prodotti dei tuoi competitor
    • Una divisione delle quote di mercato, delle vendite e dei ricavi presenti ed attesi
    • Comparazione dei modelli di prezzo
    • Un’analisi strategie di marketing ed una strategia per i social media
    • Una descrizione dei voti dati dai clienti alle funzionalità offerte da ciascun competitor

competitor analysis template

 

Che tu sia una startup che prova a far breccia nel mercato, un consulente che tenta di ottenere risultato per il cliente, o una compagnia affermata che cerca di cementare il tuo appoggio contro la concorrenza, un’analisi della concorrenza ben studiata ti fornisce gli strumenti di cui hai bisogno per prendere decisioni strategiche.

La tua analisi dovrebbe essere fonte di informazione per il tuo piano di marketing, il tuo piano aziendale, e ogni parte della tua strategia aziendale di alto livello.

Ma come fai a creare un report di analisi della concorrenza?

 

Come creare un report di analisi della concorrenza (fai clic per andare alla sezione):

  1. Inizia con una panoramica dei competitor
  2. Effettua ricerche di mercato per scoprire le personalità dei clienti e i trend del settore
  3. Metti a confronto le funzionalità di un prodotto in una matrice di comparazione delle funzionalità
  4. Riassumi i tuoi punti di forza e le tue debolezze con un’analisi SWOT
  5. Mostra dove sei collocato nel panorama competitivo
  6. Usa un modello di analisi della concorrenza per ottenere un look professionale ed efficace

Il livello di dettaglio che inserisci in ogni sezione del tuo report di analisi della concorrenza varierà in base allo stato di crescita della tua azienda ed ai tuoi obiettivi. Per esempio, una startup potrebbe voler creare un report che si concentri sulle ricerche di mercato, mentre un’attività già affermata potrebbe voler scendere nei dettagli su un concorrente emergente.

Ma parliamo delle parti di analisi della concorrenza che ogni report dovrebbe avere.

1. Inizia con una panoramica della concorrenza

Un report efficace mostra esattamente cosa dovrebbe avere un’azienda per essere competitiva e di successo.

Il che significa che devi prendere in esame ogni prodotto o servizio che risolva il problema che la tua attività sta cercando di risolvere per i clienti e che permetta di scrivere un breve profilo per ciascun competitor.

Come nel modello sotto, il profilo di ciascun competitor contiene:

  • Gli incassi e la quota di mercato dell’azienda
  • La dimensione e le informazioni riguardo alla gestione del team per l’azienda
  • Una descrizione generale dei punti di forza e di debolezza dell’azienda
  • Una panoramica di come la compagnia viene percepita dai clienti

competitor analysis template

 

Questa anteprima aiuterà i tuoi lettori ad avere un quadro più generale del panorama di mercato.

2. Effettua ricerche di mercato per scoprire le personalità dei clienti e i trend del settore

Non puoi creare un report di analisi della concorrenza senza fare approfondite ricerche di mercato, il che ti permette di ottenere le informazioni per capire i tuoi clienti, identificare opportunità di crescita e riconoscere i trend nel tuo settore.

Questa ricerca ti aiuta a mettere insieme le personalità dei clienti in modo da guidare le decisioni aziendali e di marketing lungo un certo percorso, e permetterti di pianificare ogni intoppo che potrebbe rovinarti la piazza.

Puoi condurre ricerche di mercato primarie grazie a:

  • Interviste ai clienti
  • Sondaggi o questionari online
  • Focus group in prima persona

O ricerche di mercato secondarie attraverso::

  • La lettura dei registri dell’azienda
  • La disamina delle attuali condizioni economiche
  • La ricerca di sviluppi tecnologici rilevanti

Quando metti insieme la tua ricerca di mercato potresti voler fornire un riassunto ad alto livello dei trend aziendali, come mostrato in questo esempio di analisi della concorrenza:

competitor analysis template

 

Oppure, potresti volere approfondire dettagliatamente la demografia o un particolare segmento dei consumatori, come avviene sotto:

competitor analysis template

 

Tuttavia, se sei un consulente o un collaboratore che fa fatica a ottenere il consenso di azionisti scettici, la relazione di seguito riportata sarebbe l’ideale. Coprendo tutto, dalle previsioni di mercato ai profili dei consumatori, può aiutarti a coinvolgere i clienti e tutti coloro che prendono le decisioni.

competitor analysis template

 

3. Confronta funzionalità di un prodotto con una matrice di comparazione per funzionalità

Questa comparazione di funzionalità è senza dubbio la parte più importante dell’analisi della concorrenza. Dividere funzionalità per funzionalità i prodotti tuoi e dei tuoi competitor ti permetteranno di capire chi se la sta cavando davvero.

In aggiunta al formato specifico usato per le funzionalità, qui ci sono alcuni attributi che potresti inserire in una matrice di comparazione delle funzionalità:

  • Prezzo
  • Servizio
  • Qualità del prodotto
  • Numero di funzionalità
  • Facilità d’uso
  • Garanzie
  • Assistenza clienti
  • Brand/stile/immagine

Il formato più usato per una analisi delle funzionalità è una semplice matrice che mette fianco a fianco te ed i tuoi concorrenti e tutte le funzionalità a confronto. Così potrai confrontare o valutare il tuo peso in ciascuna area:

competitor analysis template

 

Queste tabelle, però, possono essere parecchio lunghe. Un altro approccio si concentra su ciò che si può fornire all’utente come più importante, come nell’esempio di analisi della concorrenza creato da Mint. Esso comprende facilità d’uso, costi e benefici:

competitor analysis template

 

Se vuoi visualizzare i tuoi confronti in un modo coinvolgente, potresti usare un’infografica comparativa.

Ottime risorse per questa sezione del tuo report di analisi della concorrenza sono i siti di valutazione dei prodotti come Capterra e G2Crowd. Essi ti daranno una visione imparziale della tua compagnia e dei tuoi competitor.

E proprio come avviene per qualsiasi altra ricerca di mercato, è fondamentale parlare con persone reali che utilizzano il tuo prodotto e i prodotti della concorrenza. Questo è l’unico modo per riuscire ad avere un quadro chiaro di come il tuo target di clienti abbia effetto sulla competitività.

4. Riassumi i tuoi punti di forza e le tue debolezze in un’analisi SWOT

Quando conduci ricerche per le tue analisi, è facile perdere il filo. Hai tanti dati ed è difficile che un esterno riesca a capirli.

Per questo motivo l’analisi SWOT è così essenziale.

Un’analisi SWOT è un framework utilizzato per valutare la tua posizione competitiva elencando i tuoi punti di forza, le tue debolezze, opportunità e rischi principali.

Questa funge da breve riassunto per il resto del tuo report di analisi della concorrenza per chi non ha tempo di approfondire i dettagli.

competitor analysis template

 

Fai clic sul modello precedente per entrare nel nostro strumento online per creare analisi SWOT. Personalizza il modello in base alle tue preferenze – non è richiesta alcuna capacità di design.

Ecco alcune domande per iniziare la tua analisi SWOT:

    • Punti di forza: Cosa stiamo facendo veramente bene (in termini di marketing, prodotti, vendite, branding, tecnologia, ecc.)?
    • Debolezze: In cosa siamo mancanti? Cosa ci trattiene dal dare di più?
    • Opportunità: Qual è la debolezza maggiore del nostro più grande avversario? Ci sono delle lacune nel mercato a cui nessuna ha ancora prestato attenzione? Che cosa è cambiato di recente nella tua azienda o sul mercato?
    • Rischi: Cosa sta facendo il nostro maggior competitor meglio di noi? Su quali nuovi prodotti/funzionalità la concorrenza sta lavorando? A quali problemi stiamo rispondendo?

Nel tuo report, potrai occuparti delle tue analisi SWOT con una semplice lista, ma potrebbe essere utile usare dei quadranti con un codice di colore, come nell’esempio di analisi della concorrenza seguente. Fai caso a come ogni quadrante sia stato abbinato a un’icona:

competitor analysis template

 

5. Mostra dove sei collocato nel panorama competitivo

Dopo aver riassunto i tuoi punti di forza, di debolezze, le tue opportunità ed i rischi che corri, è arrivato il momento di guardare le cose in prospettiva. È arrivato il momento di capire come ogni tuo maggior concorrente si collochi nel panorama competitivo.

Il modo più usato di fare ciò è identificare le due dimensioni più importanti dell’essere competitivi nella tua attività ed inserirle in una matrice, come fatto dal Boston Consulting Group qui:

competitor analysis template

E quest’altro creato da G2 Crowd, che guarda alla presenza nel mercato e alla soddisfazione del cliente:

competitor analysis template

Ti potresti voler concentrare su dove tu sia collocato all’interno del panorama di mercato in base ai tuoi più grandi punti di forza o di debolezza, o in base ai maggiori rischi o opportunità che hai identificato nella tua analisi SWOT.

Oppure, potresti semplicemente riassumere in poche parole le funzionalità e i benefici che ti distinguono dai tuoi competitor: un ottimo modo di finire con stile il tuo report.

competitor analysis template

 

3 consigli per migliorare il design del tuo report di analisi della concorrenza

Il modo in cui il tuo report di analisi della concorrenza può avere un impatto significativo sul successo della tua attività. Il giusto design di un report può ispirare i finanziatori a prendere decisioni basate sui risultati delle tue ricerche, mentre un design mediocre può riflettere nel modo sbagliato il tuo duro lavoro.

Ecco alcuni dei migliori consigli per il design di un report da tenere a mente quando progetti il tuo report di analisi della concorrenza:

  1. Inizia con un modello di report per analisi della concorrenza
  2. Fai in modo che gli elementi importanti nel design come colori e font siano coerenti
  3. Usa grafiche per riassumere informazioni importanti e fare in modo di coinvolgere chi ti ascolta

1. Inizia con un modello di analisi della concorrenza

Il modo più veloce di perdere la fiducia dei tuoi finanziatori è presentare un report dal design confuso ed amatoriale. Oltre a distrarre dal contenuto del report, potrebbe persino mettere a rischio la tua credibilità.

Iniziare con un modello di analisi della concorrenza già realizzato, come nell’esempio sotto, riduce il lavoro di design permettendoti di concentrarti sul contenuto (riuscendo comunque a impressionare i tuoi finanziatori).

competitor analysis template

 

Inoltre, se sei un consulente che compete per un progetto, un modello già elaborato potrebbe darti la spinta che ti serve per convincere quel cliente.

Fai clic su uno qualsiasi dei nostri modelli: entrerai nel nostro strumento online per creare report che sfrutta la funzionalità trascina-e-rilascia. Nessuna capacità di design richiesta.

2. Fai in modo che gli elementi fondamentali del design come colori e font siano coerenti tra loro

Se dai un’occhiata al modello di analisi della concorrenza di seguito, potrai notare che il designer ha cambiato la struttura tra una pagina e l’altra, ma molti altri elementi di design sono mantenuti coerenti.

Questa coerenza grafica permette al tuo design di essere consistente riuscendo comunque a rendere semplice la lettura delle informazioni chiave dei clienti.

Ecco alcune linee guida rapide per fare in modo che gli elementi di design importanti restino coesi:

  • Usa lo stesso schema di colori all’interno del tuo report (con un colore in grado di evidenziare potrai attirare l’attenzione su punti chiave e numeri importanti)
  • Usa gli stessi tipi di font per le tue intestazioni, sottosezioni e testo (con non più di 2-3 tipologie di font per report)
  • Usa lo stesso tipo di grafiche all’interno del tuo report (come icone semplici oppure icone illustrate… ma non entrambe le cose)

competitor analysis template

 

3. Usa grafiche per riassumere informazioni importanti e fare in modo che il tuo pubblico si senta coinvolto

La sfida con un report di analisi della concorrenza è che ammassi parecchie ricerche, che poi devi condensare in un report breve da far leggere al tuo cliente.

E solamente i riassunti scritti sono in grado di portarti così lontano.

Elementi come grafici e tabelle sono un modo decisamente migliore di comunicare un gran numero di ricerche in modo più veloce e conciso, come nel riassunto della ricerca di mercato seguente.

competitor analysis template

 

Anche le liste possono essere rese più coinvolgenti ed informative inserendo spazio fra gli elementi e dando maggior enfasi alle intestazioni:

competitor analysis template

 

Più riesci a sostituire paragrafi troppo descrittivi e lunghi elenchi con grafiche ricche di significato, più i lettori ti ringrazieranno.

Conclusione

Un’analisi della concorrenza ti permetterà di pensare a strategie efficace per battere la concorrenza e ritagliarti un posto nel mercato.

Un report in grado di comunicare i risultati delle tue analisi farà in modo che i finanziatori siano sempre partecipi e a conoscenza dei fatti.

Ora che sai come creare un report di analisi della concorrenza, sei pronto per iniziare: