5 semplici passi per costruire un piano di social media a prova di bomba

By Ryan Mccready, Apr 07, 2022

Social Media Plan

Avere successo sui social media è difficile di questi tempi.

Ci sono letteralmente milioni di account che condividono miliardi di tweet, post e messaggi ai loro seguaci ogni giorno. Da grandi marchi, organizzazioni no-profit e comunitarie agli account personali, il numero di account dei social media continua a crescere.

A volte tagliare tutto quel rumore sembra insormontabile.

Ci sono un sacco di fattori che vanno in ogni account di social media di successo. Ma c’è una cosa che i marchi di successo hanno: un chiaro piano di social media.

Quei marchi non si limitano a postare a caso la GIF più divertente del giorno, a condividere qualcosa su una festività o a seguire un mucchio di persone a caso. Un piano di social media è una parte essenziale della loro strategia di crescita, che include un calendario di contenuti pianificato, un arsenale di strumenti di automazione, strumenti per il monitoraggio delle metriche di performance e altro ancora.

Ogni post che condividono è progettato in anticipo per massimizzare il loro successo sui social media. E potete farlo anche tu!

Non siete sicuri da dove cominciare? Beh, siete fortunati. In questo articolo, vi mostrerò come creare il vostro piano di social media da zero.

Tutto ciò di cui avete bisogno è il desiderio di migliorare le vostre abilità di social media marketing e un po’ di creatività.

Quindi cominciamo!

Let's Get Started Meme

Primo passo: valutate le vostre attuali strategie e tattiche sociali

Prima di iniziare a creare il vostro nuovo piano di social media, date un’occhiata a ciò che sta funzionando ora. O anche a ciò che è stato vantaggioso per la vostra azienda in passato.

A volte le persone sono troppo eccitate e si buttano nel processo di pianificazione senza prendersi il tempo di riflettere. Tuttavia, queste intuizioni saranno molto utili e impediranno al vostro marchio di commettere gli stessi errori.

Può sembrare un po’ opprimente controllare la grafica, i post e l’impegno dei vostri social media, perché ci sono così tanti contenuti. Così tante persone semplicemente lo saltano. E poi sono confusi mesi dopo quando le loro strategie di social media falliscono. 

Ma se vi fai queste dieci semplici domande, otterrete una tonnellata di informazioni interessanti:  

  • Cosa sta funzionando?
  • Chi è il vostro cliente ideale?
  • Dove si ritrovano o conversano?
  • Qual è il vostro canale più prezioso?
  • Su cosa dovreste concentrare i vostri sforzi?
  • Dove ci sono opportunità di crescita?
  • Quali piattaforme non funzionano?
  • Quanta fatica state sprecando?
  • Cosa fanno i vostri concorrenti?  

Qualsiasi azienda o organizzazione dovrebbe essere in grado di rispondere a queste domande. E, credetemi, queste risposte costruiranno una solida base su cui è costruito il vostro nuovo piano di social media. 

Sapere cos’è il vostro marchio e come allineare la vostra messaggistica di conseguenza è uno degli aspetti più potenti del social media marketing.

Guardare sistematicamente i vostri account sui social media vi aiuterà anche a capire dove sono le migliori opportunità. Come in questo piano di social media:

Social Media Plan 25

Questo marchio ha notato che il loro attuale account Instagram è prezioso e ottiene il maggior numero di contatti. Quindi perché dovrebbero investire tempo negli altri? Invece, si avvicinano alle tendenze di Instagram, agli utenti e alla piattaforma in generale per capire meglio perché funziona per loro. 

Inoltre, quando rispondete a queste domande, assicuratevi di sostenerle con i dati. Non fate chiamate istintive o usate metriche di vanità per giustificare i vostri risultati. Assicuratevi di analizzare il vostro copy, così come il contenuto che condividete sui social media.

Per esempio, in questo audit dei social media, i creatori hanno scoperto che YouTube ha il più alto potenziale di crescita. E che Facebook sta solo sprecando i loro soldi:

Social Media Plan 28

Queste intuizioni vi aiuteranno a fissare obiettivi raggiungibili e realistici nel vostro piano di social media. 

Molti scrittori raccomandano di fissare degli obiettivi prima di guardare le prestazioni passate. Ma penso che questo porti a supposizioni senza avere tutta la storia.

Le supposizioni non sono mai utili e di solito finiscono per danneggiare la vostra azienda. Mentre più informazioni avete, migliori decisioni potete prendere. 

 

Fase due: stabilite alcune metriche di base e obiettivi raggiungibili per il vostro piano di social media

Dopo aver dato un’occhiata alle prestazioni passate, è il momento di fissare alcune linee di base e obiettivi per il futuro. 

Ma prima, noterete che ho usato la parola “realizzabile” per descrivere gli obiettivi nel titolo di questa sezione. L’ho inclusa perché avete davvero bisogno di mantenere gli obiettivi che fissate basati sulla realtà.

Stabilire delle linee di base è un primo passo perfetto per creare un obiettivo raggiungibile. Ora, se non avete familiarità con il concetto, le linee di base sono dove si trovano attualmente le vostre metriche.

Per esempio, una qualsiasi delle seguenti metriche in questo piano di social media potrebbe essere usata come base per gli obiettivi del Q2:

Social Media Plan 5

Una linea di base potrebbe essere il totale dei follower, le menzioni giornaliere, l’impegno settimanale, o davvero qualsiasi metrica a cui la vostra azienda tiene. La ricerca di queste basi prima di fissare qualsiasi obiettivo è essenziale. Poi si possono progettare esperimenti ideali per raggiungere quegli obiettivi.

In Venngage, anche noi stabiliamo delle linee di base prima di iniziare qualsiasi nuovo progetto. Non ci limitiamo a inventare una metrica di crescita casuale e cerchiamo di raggiungerla. Invece, usiamo le prestazioni passate come un modo per guidare la nostra crescita futura.

Ora, usiamo il seguente piano di social media come esempio di traduzione delle linee di base in obiettivi reali:

Social Media Plan 3

Si può vedere che su Instagram questa azienda fittizia ottiene una media di 147 nuovi seguaci, 567 menzioni, 720 like a settimana e così via. Queste sono le loro metriche di base per quel social network.

Poi, affermano che far crescere il loro account Instagram è il più facile e che il loro cliente ideale è già su Instagram:

Social Media Plan 12

Ora possiamo prendere le informazioni trovate nel primo passo e combinarle con le linee di base in questo passo per costruire un obiettivo raggiungibile. Mi è venuto in mente questo semplice esempio:

  • “Nei prossimi 30 giorni, aumenteremo il numero dei nostri nuovi follower settimanali del 30%. Entro la fine del periodo, dovremmo avere una media di 200 nuovi seguaci a settimana.

Questo è un esempio di un obiettivo che è basato sulla realtà e che può essere finito in un tempo misurabile.

Se avete problemi a stabilire degli obiettivi basati sulle vostre linee di base, darei un’occhiata alla struttura S.M.A.R.T:

Come potete vedere, questa infografica dice che gli obiettivi dovrebbero essere: Specifici, Misurabili, Raggiungibili, Rilevanti e Tempificati.

Social Media Plan 8

Se torniamo al nostro esempio precedente, spunta tutte le caselle:

  • Specifico: Questo obiettivo è specifico per Instagram e l’aumento del numero di follower.
  • Misurabile: Il numero di follower e la percentuale di crescita sono misurabili.
  • Raggiungibile: È sicuramente realizzabile, il 30% di crescita non è così difficile con 66k follower.
  • Rilevante: Il loro cliente ideale è su Instagram e la loro piattaforma più forte. Ed è in linea con i loro obiettivi aziendali.
  • Legato al tempo: È un obiettivo che può essere raggiunto in 30 giorni e viene monitorato settimanalmente.

Raccomanderei di usare queste linee guida per creare altri 2-3 obiettivi di social media.

 

Terzo passo: Suddividere gli obiettivi in input prioritari e metriche tracciabili, poi assegnarli al vostro team

Ora che avete fissato alcuni obiettivi raggiungibili, dovete scomporli in input più piccoli.

Questi input possono essere compiti, to-dos o esperimenti che si possono eseguire per raggiungere quegli obiettivi. Non importa come li chiamate, hanno solo bisogno di essere fattibili, rilevanti e tracciabili. Altrimenti, getterete idee a caso sul problema e non avrete nulla da mostrare.

In effetti, avere un processo ben definito è la spina dorsale di ogni buon piano di social media o piano di marketing.

Qui a Venngage, cerchiamo di attenerci a un programma di sprint settimanale di cui potete vedere una versione abbreviata qui sotto:

Social Media Plan 11

Per ognuno di questi sprint settimanali, affrontiamo compiti ed esperimenti che hanno termini e portata estremamente specifici.

Se date un’occhiata a ciascuna delle intestazioni, vedrete che sono specifiche, rilevanti e tracciabili. Inoltre, ogni input ha un proprietario del progetto per garantire che il compito o l’esperimento sia completato in tempo.

Usando questo processo, stiamo continuamente valutando e rivedendo come ognuno ci aiuta a lavorare verso gli obiettivi principali. Questo dimostra che siamo lungimiranti e orientati agli obiettivi con ogni piccola azione che facciamo.

Andiamo avanti e usiamo lo schema di cui sopra per trovare alcuni compiti che hanno un impatto diretto sul nostro obiettivo di prima, così:

  • Ricercare i nostri concorrenti nel settore della corsa sui social media.
  • Delineare un programma di pubblicazione che coincida con i grandi eventi podistici.
  • Brainstorm come possiamo usare di più i colori del nostro marchio e il logo.
  • Raggiungi 10 influencer che corrono e chiedi di collaborare.

E qui ci sono alcuni esperimenti che potreste fare per aumentare il numero di follower:

  • Implementare i nuovi colori del nostro marchio sul 50% dei post e vedere se questo ha un impatto sulla consapevolezza del marchio.
  • Postare 2 volte più frequentemente di quanto abbiamo fatto finora e monitorare l’aumento dei follower.
  • Comprare 20 dollari di annunci su Instagram per raggiungere più appassionati di corsa e aumentare il numero totale di follower.
  • Collaborare con 2 influencer in esecuzione su Instagram e promuoverlo sui nostri altri canali sociali.  

Ora, se volete implementare questo processo, iniziate con questo modello.

Ma prima di lanciarsi in questi esperimenti e compiti con il furore di un giovane, date un’occhiata a questo grafico:

Social Media Plan 18

Dopo aver convalidato tutti i vostri compiti ed esperimenti, dovreste assegnarli ai membri del vostro team. Se diamo un’occhiata a questo grafico di sprint per il nostro piano fittizio di social media, vedrete che ogni esperimento ha un proprietario del progetto:

Social Media Plan 15

Questa è una tattica di crescita dei social media molto comune che aiuta a garantire che le cose vengano fatte, o che qualcuno sia ritenuto responsabile.

In effetti, usiamo questo processo a Venngage per aiutare a diffondere la responsabilità a tutto il team.

Dovreste assolutamente usare questo approccio anche nel vostro piano di social media!

Se volete davvero saperne di più su come impostare obiettivi di crescita di alto livello, date un’occhiata a questo articolo.

 

Passo 4: Create un calendario di post o obiettivi nel vostro piano di social media per raggiungere queste metriche

Una volta che avete delineato tutti i vostri compiti ed esperimenti, è il momento di programmarli nel vostro piano di social media. Prendete in considerazione gli orari migliori per postare sui social media, questo probabilmente richiederà qualche ricerca su quando il vostro pubblico è attivo. 

Se ricordate bene da una sezione precedente, un obiettivo S.M.A.R.T. è legato al tempo.

Questo programma può essere molto vago e includere solo obiettivi di alto livello, o diventare molto specifico e affrontare singoli post sui social media

In questo piano per i social media, in realtà fanno entrambe le cose. Su una pagina delineano i loro obiettivi mensili di alto livello:

Social Media Plan 10

E poi seguirli con un piano più dettagliato nella pagina successiva:

Social Media Plan 28

Mi piace questo approccio perché aiuta la squadra a tenere d’occhio sia i grandi obiettivi che gli input più piccoli. Se ci si concentra solo su uno o sull’altro, è molto facile perdersi nelle erbacce. Una volta che avete il vostro flusso di lavoro di promozione, potrebbe valere la pena cercare qualche agenzia di gestione dei social media (o anche strumenti) per aiutarvi.

Se siete fan degli sprint settimanali, potete anche usare questo modello di piano per i social media:

Social Media Plan 20

O qualcosa di semplice come questo piano di marketing:

Social Media Plan 9

Dipende davvero da ciò che il vostro business vuole ottenere e da quanto vuole pianificare in anticipo.

Per esempio, un programma di social media più breve potrebbe essere come questo:

Social Media Plan 13

 

In un caso come questo in cui l’obiettivo ha un periodo di tempo così breve, raccomanderei di essere molto dettagliato e chiaro. Questo aiuterà molto nel processo di revisione, e quei risultati possono fare o disfare anche i vostri futuri esperimenti.

 

Passo 5: Visualizzare i passi precedenti in un piano di social media organizzato

Siete arrivati al passo finale e più semplice della creazione di un piano per i social media. In questo passo, prenderemo tutte le informazioni dai passi precedenti e creeremo un utile visual con esse.

Visualizzare il vostro piano di social media è vantaggioso per qualsiasi azienda perché aiuta tutto il vostro team a capirlo. E quando lo presenterete ad altre persone, sarà facile da seguire.

Allora cominciamo!

 

Sezione uno del vostro piano per i social media: Strategia attuale e linee di base

Introducete la vostra strategia attuale e le linee di base il prima possibile nel vostro piano di social media. Questo approccio mostra esattamente dove volete o dovete fare dei miglioramenti, il che aiuterà a solidificare i vostri obiettivi principali in seguito.  

Per esempio in questo piano di social media, spiegano alcune delle loro metriche di alto livello nella prima pagina. 

Social Media Plan 26

Il focus è su tre metriche di alto livello che contano per la loro azienda, con metriche di supporto a sinistra. Questi numeri rimarranno nella mente del lettore e possono essere citati più avanti nel piano.

Inoltre sono presentati in un modo visivamente accattivante che attira l’occhio proprio su di loro.

Lo stesso si può dire di questo piano di social media:

Social Media Plan 5

La prima sezione non deve essere dominata da cifre e metriche. Fornisce anche un posto per spiegare cosa sta e non sta funzionando nei vostri piani attuali.

Come in questo modello di piano per i social media a cui abbiamo fatto riferimento prima:

Social Media Plan 3

Come potete vedere, affermano che Instagram è stata una parte importante della loro strategia attuale. Poi, spiegano che Facebook e Twitter non sono così preziosi nell’aiutarli a raggiungere i loro obiettivi.

Questa breve spiegazione aiuterà il lettore a capire perché tutti i suoi obiettivi futuri sono concentrati su Instagram.

 

Sezione due del vostro piano per i social media: Obiettivi e metriche di alto livello

Dopo aver spiegato dove è necessario apportare miglioramenti, è il momento di delineare come pensate di fare questi miglioramenti. E quantificare esattamente di quanto volete migliorare.

In questa sezione, vi consiglio di delineare i vostri obiettivi di alto livello e le metriche che pensate di tracciare o migliorare. Come abbiamo visto nella sezione precedente, un buon obiettivo è S.M.A.R.T.:

Social Media Plan 8

Se si dimentica una parte della struttura, l’obiettivo non sarà molto utile o d’impatto. Per esempio, date un’occhiata all’obiettivo di questo piano per i social media:

Social Media Plan 14

L’obiettivo primario nella sezione Obiettivo di questo marchio colpisce tutti i punti principali della struttura S.M.A.R.T. È limitato nel tempo, quantificabile e rilevante, cose che molte persone dimenticano di includere.

In questo esempio, portano l’attenzione alla metrica misurabile che vogliono migliorare con un carattere in grassetto. Questa scelta di design farà in modo che anche le persone che analizzano il piano dei social media capiscano i vostri obiettivi.

Inoltre, usano icone ben posizionate per far risaltare ancora di più la metrica! Quando le persone stanno leggendo questo piano di social media tenderanno a prestare più attenzione al contenuto che è presentato con le icone.

Tuttavia, scrivere il vostro obiettivo è solo metà della battaglia in questa sezione. Dovete anche evidenziare quali metriche userete per misurare il successo.

In questo modello di piano per i social media, le loro metriche chiave ricevono effettivamente tanta attenzione quanto gli obiettivi principali:

Social Media Plan 27

Questo è un ottimo modo per far capire che queste sono le metriche di cui il vostro team dovrebbe effettivamente preoccuparsi.

Soprattutto quando l’obiettivo è a livello aziendale, e non strettamente influenzato dalla vostra squadra.

 

Sezione tre del vostro piano per i social media: input, compiti ed esperimenti prioritari

Una volta che avete presentato gli obiettivi principali nel vostro piano di social media, è il momento di scomporli in pezzi gestibili.

Abbiamo coperto molto nella sezione di pianificazione di cui sopra, quindi saltiamo subito a come presentarlo in modo efficace.

Penso che seguire la struttura S.M.A.R.T. in questa sezione sarà anche molto utile. Ciò significa che ogni input o esperimento dovrebbe spuntare tutte le stesse caselle che hanno fatto gli obiettivi.

Così come avere un proprietario che assicura che l’input sia completato al meglio delle sue capacità.

Possiamo dare un’occhiata a questo modello di piano per i social media per vedere un esempio ben costruito di questo:

Social Media Plan 21

Come potete vedere, ognuno dei principali input o esperimenti è S.M.A.R.T. E ogni input ha anche un capo progetto assegnato ad esso.

Usando un’infografica del processo, si delinea anche come gli esperimenti interagiscono tra loro. Per esperimenti complicati, consiglio vivamente di visualizzarli in modo simile.  

Ora, se volete qualcosa di un po’ più informativo, questo modello di piano per i social media può essere perfetto per voi:

Social Media Plan 1

In questo esempio, usano simboli o icone per attirare prima l’occhio sulle informazioni importanti. E poi usano icone rilevanti per aiutare a suddividere ancora di più il processo.

Questo esempio può presentare qualcosa di molto simile al piano precedente, ma include molte più informazioni rilevanti. E poi vanno anche oltre nella pagina successiva:

Social Media Plan 4

Quando entrambe queste pagine sono viste insieme si può vedere rapidamente come attaccheranno i loro obiettivi principali. E questo dovrebbe essere esattamente ciò di cui tratta questa sezione.

 

Sezione quattro del vostro piano per i social media: Calendario dei contenuti e degli esperimenti

Dopo che i vostri input principali sono fissati nella pietra, è importante aggiungere una linea temporale o un calendario!

Per questa sezione, consiglierei di usare una tabella o un’infografica della timeline per visualizzarla efficacemente. Entrambe queste opzioni sono facili da seguire e la gente sa come leggerle immediatamente.

So che la maggior parte delle persone sono a loro agio con una semplice tabella, quindi iniziamo da lì. Il seguente modello di piano per i social media usa una tabella per disporre il loro piano di marketing per le prossime settimane:

Social Media Plan 6

Questi designer adottano un approccio diretto ma efficiente per mostrare come si svolgerà la campagna. Mi piace anche come il design del rapporto rimane molto organizzato grazie alla tabella.

Detto questo, penso che le infografiche a tempo siano perfette per il vostro piano di social media marketing.

Social Media Plan 23

Le infografiche a timeline sono più adatte per obiettivi che hanno molti input o esperimenti.

Ogni input può essere spiegato in modo più dettagliato e mostrare come si collega agli obiettivi principali. E quando si presentano le informazioni in questo modo, i passi dell’intero processo possono essere illustrati chiaramente.

 

Sezione cinque del vostro piano per i social media: Informazioni di supporto

Per la sezione finale, guarderemo alcune delle sezioni di supporto che potete aggiungere al vostro piano di social media.

Questi extra sono completamente opzionali, ma credo che aggiungeranno alcune informazioni importanti che possono aiutare a completare il vostro piano.

Probabilmente l’aggiunta più popolare a un piano di social media è la guida del cliente o della persona.

Queste guide delineeranno il cliente perfetto o target nel vostro piano di social media. Potete vedere un esempio di questo qui sotto:

Social Media Plan 16

Questi possono essere molto semplici ed elencare solo i social network a cui si vuole mirare, e quali strumenti di social media marketing si vogliono usare. Oppure molto dettagliati e parlare di cose molto specifiche come l’educazione, il sesso o lo stipendio come in questo piano di social media:

Social Media Plan 19

Successivamente, nella lista delle sezioni di supporto, abbiamo la vostra dichiarazione di missione o gli obiettivi aziendali.

Questo è qualcosa a cui dovreste fare riferimento quando lavorate al vostro piano e ai vostri obiettivi. Quindi potreste anche aggiungerlo al piano dei social media:

Social Media Plan 2

Questo assicurerà che il vostro team tenga gli occhi sul premio anche durante l’intera campagna di social media. Perché quando si è in mezzo alle erbacce ogni giorno, è facile dimenticare quello per cui si sta lavorando.

Conclusione

Questo è tutto! Potete ovviamente espandere qualsiasi di queste sezioni per adattarle alle vostre esigenze, ma ogni piano di social media dovrebbe includere almeno le quattro sezioni principali:

  1. Strategia attuale e linee di base
  2. Obiettivi e parametri di alto livello
  3. Ingressi, compiti ed esperimenti con priorità
  4. Calendario dei contenuti e degli esperimenti

Se avete già finito il vostro piano per i social media, vi consiglio di controllare le nostre guide sulla creazione di una migliore grafica per i social media:

Dimenticate le foto d’archivio, usate invece questi 8 consigli di design grafico per i social media

Social Media Plan 7

 

Immagini per i social media: La guida definitiva alla progettazione di grafica epica

Social Media Plan 24

 

Oppure controllate alcuni dei nostri modelli per ogni social network qui!

Social Media Plan 17