Come comunicare efficacemente la strategia al vostro team

By Sara McGuire, Aug 26, 2021

Communicating Strategy Blog Header

Allineare il vostro team è sempre una sfida. Allineare la vostra squadra in modo che possa agire rapidamente, quando ci sono ancora molte incertezze davanti, è ancora più impegnativo.

A Venngage, abbiamo dovuto modificare la nostra strategia di marketing in base alle tendenze mutevoli che abbiamo visto nei nostri mercati di riferimento. Siamo fortunati di poter dire che, nel complesso, abbiamo avuto successo.

In questa guida, condividerò un quadro su come comunicare la strategia in modo chiaro ed efficace, basato sulla mia esperienza alla guida del Content Marketing Team di Venngage. Condividerò anche strategie di comunicazione efficaci che altri leader hanno usato durante questi tempi incerti.

Indice (clicca per saltare avanti)

Due cose importanti da tenere a mente per comunicare efficacemente
Il quadro in 5 passi per comunicare la strategia
Come mantenere il vostro team allineato
Modelli per aiutarvi a comunicare la strategia (piani di comunicazione, roadmap, mappe mentali, diagrammi di flusso e altro)
Tre barriere comuni di comunicazione
Come i leader stanno comunicando la strategia ai loro team

Due cose importanti da tenere a mente per comunicare efficacemente

Gli errori di comunicazione sono inevitabili – specialmente con molti team che lavorano da remoto. Ma, secondo la mia esperienza, ci sono due migliori pratiche da seguire per comunicare chiaramente la strategia con gli altri. Lasciate che queste due migliori pratiche guidino il vostro approccio alle comunicazioni strategiche:

1. Mantenete il vostro messaggio il più semplice e diretto possibile

La strategia di alto livello che dovete comunicare può essere complessa, con diversi input e progetti concorrenti, ma l’obiettivo principale dovrebbe essere facile da capire.

Quando comunicate la vostra strategia a tutto il vostro team, concentratevi sull’obiettivo principale e sulle pietre miliari di alto livello che devono essere raggiunte per arrivarci. Essenzialmente, comunicate il quadro all’interno del quale avete bisogno che il vostro team operi per raggiungere l’obiettivo principale. Potete entrare in dettagli più specifici quando comunicate con team più piccoli o con singoli collaboratori.

A seconda delle dimensioni della vostra azienda, del settore in cui vi trovate o della natura del vostro progetto, le linee guida su come raggiungere il vostro obiettivo principale possono essere più severe o più aperte. Nei casi in cui le linee guida sono più rigide, assicuratevi di legare i passi all’obiettivo principale. Nel frattempo, nei casi in cui le linee guida sono meno rigide, dovrete guidare la vostra squadra a mantenere l’attenzione sull’obiettivo principale, senza distrarsi o deviare dalla rotta.

Strategy Mind Map Template

2. Usate le immagini per rendere la vostra comunicazione più efficace

Le immagini aiutano a rendere le informazioni più memorabili. Quando si tratta di spiegare processi complessi con input multipli, usare solo il testo o la comunicazione verbale può spesso lasciare delle lacune nella comprensione. Sono state fatte delle ricerche che indicano che comunicare con le immagini aiuta ad aumentare la ritenzione delle informazioni.

Un modo in cui potete usare le immagini per rendere la vostra comunicazione più coinvolgente ed efficace è quello di visualizzare i principali input della vostra strategia. Ecco un esempio di un semplice visual che scompone gli obiettivi di alto livello (aumentare i clienti abituali del 31% e diminuire il CAC del 5% ogni mese) in quattro input strategici:

Business Strategy Roadmap Template

Un’immagine come questa può servire come documento di riferimento per il vostro team, per aiutarlo a rimanere allineato sugli obiettivi. Potete includerlo nel vostro piano di progetto e condividerlo nelle riunioni settimanali/mensili del team per tenerlo in primo piano.

The Team Alignment Handbook

Condividerò altri modelli di comunicazione visiva più avanti in questa guida. Clicca qui per saltare avanti.

Ora, come fate a comunicare efficacemente il vostro piano strategico?

Il quadro in 5 passi per comunicare la strategia

Quando si tratta di comunicare una strategia al vostro team, può essere difficile sapere da dove cominciare. Ecco una struttura semplificata in 5 passi che potete seguire per comunicare efficacemente la strategia al vostro team.

Framework For Communicating Strategy Infographic

1. Iniziate con la vostra visione

La narrativa è un potente strumento di comunicazione. Alle persone piace sapere dove si inseriscono nella narrazione della vostra organizzazione.

Quando comunicate la vostra visione, stabilite il problema che volete risolvere con la vostra strategia:

  • Su chi incide questo problema?
  • Quali sono le emozioni umane associate a questo problema?

La vostra visione dovrebbe essere collegata alla dichiarazione della missione della vostra organizzazione. Questo aiuterà a contestualizzare la vostra strategia all’interno della narrazione generale della vostra organizzazione, il che può aiutare a motivare il vostro team a voler impattare quella narrazione attraverso il loro lavoro.

Non tutti i progetti in cui vi imbarcate saranno affascinanti o di natura ispiratrice. Per esempio, potreste aver bisogno di comunicare una strategia per migliorare il monitoraggio e il reporting analitico della vostra organizzazione.

Che noia, vero?

Ma se legate il progetto all’impatto umano che avrà – per esempio, più chiarezza per la vostra organizzazione e la capacità di prendere decisioni più informate, il che può portare a un’esecuzione più sicura dei compiti e meno frustrazione per le incognite – potete ancora rendere il progetto significativo per i membri del team coinvolti.

2. Fissare obiettivi chiari e misurabili

Uno dei più grandi errori che molte piccole organizzazioni fanno è non identificare obiettivi specifici e misurabili per i loro progetti. Se il risultato di un progetto non è misurabile (anche se non c’è un modo perfetto per misurarlo), sarà difficile sapere se avete effettivamente raggiunto il vostro obiettivo.

Alcuni tipi comuni di obiettivi di progetto sono:

  • Obiettivi finanziari: crescita delle entrate, obiettivi di vendita, margini di profitto, ritorni sul capitale investito, base di entrate diversificata
  • Obiettivi di business: lancio di un prodotto, crescita del team, apertura o chiusura di un ufficio
  • Obiettivi tecnici: implementare una nuova tecnologia, automatizzare un processo, prototipare un prodotto
  • Obiettivi di qualità: aumentare il punteggio NPS, ridurre il tempo di risposta del supporto clienti
  • Obiettivi di performance: numero di rilasci di prodotti di successo, consegna entro un determinato budget o un determinato periodo di tempo
  • Obiettivi di conformità: rispetto di alcuni regolamenti, rispetto e superamento dei regolamenti di salute e sicurezza, rispetto dei regolamenti legali
  • Obiettivi di marketing: aumentare il coinvolgimento dei social media, aumentare il traffico sul sito, aumentare i lead di vendita, aumentare la consapevolezza del marchio

Comunicate al vostro team su quali metriche specifiche si misurerà il successo del progetto. Se state facendo una presentazione, dedicate un’intera diapositiva a questi obiettivi primari:

Strategy Presentation Template

3. Scomponete la vostra strategia in input

Una volta che avete comunicato i vostri obiettivi di alto livello, suddividete come la vostra squadra li raggiungerà. Questo fonderà la vostra visione astratta in passi reali e fattibili.

Un altro modo di vederla è quello di comunicare il risultato della vostra strategia (l’obiettivo) e le diverse tracce concomitanti che la vostra squadra deve seguire per arrivarci (input).

Quando si tratta di scomporre la vostra strategia in input, aiuta considerare sia gli indicatori principali che quelli secondari (o metriche principali e secondarie).

Comunicare la vostra strategia al vostro team usando sia gli indicatori principali che quelli secondari può aiutarli a contestualizzare meglio gli obiettivi nei loro processi quotidiani.

Bernard Marr ha un’intera guida agli indicatori leader e ritardatari che va più in dettaglio, ma per riassumere:

Indicatori principali

Gli indicatori anticipatori sono input che hanno un impatto su un potenziale risultato futuro. I vostri indicatori anticipatori hanno un impatto sui vostri indicatori ritardatari.

Per esempio, diciamo che il vostro obiettivo primario è quello di aumentare l’acquisizione dei clienti del 20%. Gli indicatori principali di marketing potrebbero essere i backlink, l’impegno sui social media o la crescita dei canali di vendita.

Queste sono metriche che potete tracciare e che contribuiscono al vostro obiettivo di alto livello. Se colpite i vostri indicatori principali, dovrebbe seguirne il raggiungimento dei vostri obiettivi.

Indicatori principali

Gli indicatori principali sono input che sono già accaduti. Esempi di indicatori principali sono tipicamente metriche come le entrate e i profitti.

Tornando al nostro esempio di marketing, un indicatore principale potrebbe essere il ranking delle parole chiave e i tassi di conversione.

Una trappola comune in cui cadono molti team è quella di concentrarsi sugli indicatori principali. Il problema con questo approccio è che può rendere difficile identificare dove dovreste concentrare i vostri sforzi all’inizio per dirigere meglio la nave verso il raggiungimento del vostro obiettivo (cioè monitorando i vostri indicatori principali).

Ma identificando gli indicatori principali che contribuiscono al successo del raggiungimento dei vostri indicatori in ritardo, potete tracciare i vostri progressi in modo incrementale.

4. Delineare chiare pietre miliari

Avete la vostra visione, i vostri obiettivi di alto livello e i vostri input. Ora dovete comunicare la linea temporale della vostra strategia.

Comunicate alla vostra squadra:

  • Quali sono i nostri punti di contatto durante questo progetto?
  • Quando sono le scadenze per queste consegne?

Visualizzate la vostra linea temporale usando una tabella di marcia o un’infografica per aiutare a rendere il processo più concreto nella mente del vostro team.

Project Timeline Roadmap Template

5. Identificare la proprietà

Una parte cruciale dell’implementazione di una strategia è che tutte le persone coinvolte abbiano una chiara comprensione delle loro responsabilità. Dalla mia esperienza, quando i singoli collaboratori del vostro team hanno un forte senso di responsabilità, è più probabile che siano all’altezza della sfida.

La confusione su chi gestisce cosa può portare a opportunità perse, ostacoli nella produttività e una generale mancanza di efficienza.

Quando comunicate la vostra strategia al vostro team, identificate chiaramente chi gestisce cosa. Inoltre, rendete chiaro il motivo per cui sono responsabili di quella particolare area della strategia. Questa è una grande opportunità per voi di fare appello ai punti di forza dei membri del vostro team.

Essenzialmente, volete che la vostra squadra si senta l’A-team che è.

È anche importante definire cosa significa la proprietà nel contesto della vostra strategia. Significa la proprietà di tracciare un insieme specifico di metriche? Significa trovare soluzioni a certi problemi? Significa coordinare un processo specifico?

Più chiarezza si può fornire fin dall’inizio, più facile sarà per il vostro team partire in quarta.

Corporate Weekly Project Gantt Chart Template

Una volta che avete comunicato la vostra strategia, come fate a mantenere il vostro team allineato?

Avete comunicato la vostra strategia al vostro team. Tutti nella vostra squadra dicono di aver capito gli obiettivi e i loro ruoli individuali. Voi vi sentite motivati. Il vostro team si sente motivato.

Ma il vostro lavoro non è finito. Ora tocca a voi assicurarvi che la vostra squadra rimanga in pista e allineata con gli obiettivi che avete fissato.

Collegare gli input ai vostri obiettivi di alto livello, spesso

Quando si tratta di mantenere il vostro team allineato sui vostri obiettivi, la ripetizione è la chiave.

Quando tutti nel vostro team stanno lavorando ai loro compiti individuali, può essere facile per le persone perdersi nelle erbacce.

Alcuni modi in cui potete aiutare a mantenere il vostro team allineato sui vostri obiettivi di alto livello sono:

  • Ripeteteli nelle vostre riunioni di squadra settimanali/mensili
  • Quando la vostra squadra riferisce i suoi progressi, guidate la conversazione
  • Quando si definiscono i progetti, misurate i risultati in base al loro impatto sui vostri indicatori principali

Quest’ultimo punto è importante. Può essere facile farsi distrarre da idee che è bello avere, ma che è meglio rimandare a dopo. Quando avete bisogno che il vostro team agisca velocemente su una strategia, è importante che il tempo e gli sforzi di tutti siano concentrati su cose che porteranno i risultati di cui avete bisogno.

Ecco un modello di lista di controllo per la pianificazione degli esperimenti che potete usare per assicurarvi che i compiti supportino i vostri obiettivi di alto livello:

Markerting Sprint Validation Checklist

Controllate i vostri collaboratori individuali, spesso

Non microgestire. Ma siate presenti. Questo vi aiuterà ad affrontare qualsiasi problema non appena si presenterà, oltre a promuovere la credibilità all’interno del vostro team.

Per essere presenti, intendo impostare punti di check-in strutturati giornalmente, settimanalmente o bisettimanalmente – qualunque cosa abbia senso per il vostro team e il vostro progetto. Cercate di strutturare i vostri check-in in base ai progressi, agli apprendimenti ottenuti finora e agli ostacoli che i membri del vostro team potrebbero incontrare.

I vostri punti di check-in potrebbero essere:

  • Standup di squadra in cui tutti condividono gli aggiornamenti, gli ostacoli e le domande del resto della squadra
  • Incontri 1-1 con il vostro team per discutere più privatamente dei progressi e degli ostacoli
  • Aggiornamenti sullo stato del progetto nelle riunioni settimanali/mensili del team

Comunicare i progressi della vostra squadra, spesso

Le persone non vogliono vivere nel vuoto. Date regolarmente al vostro team aggiornamenti su come il loro lavoro sta contribuendo al raggiungimento delle vostre pietre miliari e dei vostri obiettivi di alto livello.

Creare una roadmap visiva può essere utile per mantenere i vostri stakeholder aggiornati sui progressi del vostro team. È possibile tracciare i compiti completati, quelli in corso e quelli che devono ancora essere fatti.

Strategy Roadmap Template

Modelli per aiutarvi a comunicare la strategia

La comunicazione visiva può rendere le vostre idee più facili da capire e da conservare. Ecco alcuni modelli essenziali di strategia di comunicazione.

Modelli di tabelle di marcia

Le roadmap rendono più facile tracciare i progetti ad alto livello, identificare i deliverable e le scadenze, tracciare i progressi verso gli obiettivi e mostrare più timeline concomitanti.

Simple Project Management Roadmap Template

Blue Robotics Technology Roadmap Template

Colorful Franchise Strategic Roadmap Template

Modelli di timeline

Usare una linea temporale per mostrare una visualizzazione semplificata degli eventi in un processo. Le linee temporali possono essere un modo particolarmente coinvolgente di visualizzare le pietre miliari.

Nonprofit Fundraising Timeline Template

5 Stage Planning Process Hospital Timeline Infographic Template

Disaster Relief Fundraiser Process Infographic Template

Modelli di mappe mentali

Le mappe mentali permettono di raggruppare visivamente le idee, mostrare le relazioni tra le parti di una strategia e scomporre i concetti astratti.

Team Communication Strategies Mind Map Template

Business Strategy Mindmap Template

Orange Product Launch Mind Map Template

Modelli di diagramma di flusso

I diagrammi di flusso vi aiutano a mappare i processi con diverse opzioni o tracce in modo più efficace. Permettono anche di tracciare i rischi potenziali e mostrare i risultati potenziali in base alle variabili.

Warm Troubleshoot Flow Chart Template

Simple Risk Breakdown Structure Template

Simple Customer Support Flowchart Template

Modelli di progetti e piani aziendali

A seconda della portata di un progetto, potrebbe essere necessario un documento più dettagliato. È qui che entra in gioco un piano di progetto. In un piano di progetto, si delineano i vostri obiettivi, chi sono i vostri giocatori chiave, le pietre miliari e le scadenze, il budget, le dipendenze e i rischi, e i passi successivi.

Emergency Response Plan Template

Blue Grid Housing Project Plan Template

Per integrare un documento più lungo, può anche essere molto utile mettere insieme un piano conciso di una pagina che riassuma i punti principali:

Simple Project Management Communication Plan Template

Modello di piano di comunicazione di crisi

Credo che a questo punto siamo tutti abbastanza abituati ad essere in modalità crisi. Una cosa è certa: aiuta avere un piano. Ecco un modello che potete usare per comunicare il vostro quadro di escalation e i ruoli chiave e le responsabilità per rispondere a una crisi.

Crisis Communication Plan Template

Abbiamo una guida con più modelli di piani di comunicazione di crisi qui.

Tre barriere comuni alla comunicazione efficace

Gli errori di comunicazione sono inevitabili. Persone diverse hanno modi diversi di comunicare. Ecco alcune delle più comuni barriere di comunicazione che è probabile incontrare.

1. Barriere fisiche

Molte squadre hanno spostato le loro squadre in remoto, alcune almeno per il prossimo anno. Questo crea nuove barriere fisiche che molti team non hanno dovuto affrontare prima.

Alcune tattiche che ho trovato efficaci per superare le barriere fisiche sono:

  • Usare una chiamata video o telefonica per parlare di problemi complessi
  • Fornire un feedback su una chiamata o di persona il più possibile
  • In seguito alle chiamate, ribadite con un messaggio scritto ciò di cui avete parlato
  • Avere una documentazione del processo chiaramente delineata per il vostro team da seguire (scritta e video)

È facile che le sfumature della comunicazione si perdano attraverso il testo, quindi le conversazioni difficili e complesse dovrebbero avere luogo dove i segnali fisici possono essere visti.

2. Barriere emotive

Se un membro del vostro team sembra disimpegnato dal suo lavoro, è vostra responsabilità come leader capire come potete aiutarlo a sentirsi di nuovo impegnato.

  • Si sentono stressati? Sopraffatti? Il loro stress è legato al lavoro, o esterno, da qualcos’altro che sta succedendo nella loro vita personale?
  • Sentono che il loro lavoro non ha un impatto? Manca loro la direzione?

Spesso, il disimpegno può derivare da una mancanza di direzione. Dalla mia esperienza sia come manager che come collaboratore individuale, avere un chiaro senso di come il tuo lavoro stia contribuendo al successo della tua squadra può farti sentire molto più motivato.

3. Stili di comunicazione

Cari lettori, sono sicuro che avete avuto la vostra buona dose di comunicazioni sbagliate. Non è una critica nei vostri confronti – ognuno comunica in modo un po’ diverso e per questo gli errori di comunicazione sono inevitabili.

Lavorare insieme come una squadra significa imparare a comunicare efficacemente tra di voi, nonostante le vostre differenze. Questo vale per la consegna del feedback (preferiscono la fredda e dura verità? O hanno bisogno del panino con i complimenti?), comunicare i progressi e le battute d’arresto.

Non sarete mai perfetti in questo. Le persone sono troppo complicate. Ma è quasi sempre meglio sbagliare nell’essere troppo diretti.

Leggete: diretto, non insensibile. Basate la vostra comunicazione sul rispetto e l’efficienza:

  • Siate onesti e diretti con i membri del vostro team in modo che capiscano quali sono le vostre aspettative.
  • Rispettate i sentimenti e le motivazioni dei membri del vostro team e cercate di lavorare con loro per una comprensione reciproca.

Certo, questo non è così semplice come lo fa sembrare la mia lista di punti. Per una guida molto più approfondita e autorevole per comunicare direttamente con la vostra squadra, vi consiglio il libro Radical Candor di Kim Scott.

I team leader condividono le loro strategie di comunicazione

Volevo vedere come altre persone in ruoli di leadership comunicano la strategia ai loro team. Così ho chiesto ad alcuni dei leader più esperti che conosco di condividere le loro strategie di comunicazione.

Stabilire gli obiettivi in modo collaborativo con la vostra squadra

“La verità è che non esiste una formula perfetta per comunicare efficacemente la strategia con il tuo team. Ma sentire come altri leader hanno affrontato questa sfida può aiutare a guidarvi. Ecco i consigli di altri leader su come comunicare la strategia al tuo team:

“Il più grande aiuto per mantenere me e il mio team allineati quando si tratta di strategia e priorità è quello di fissare gli obiettivi in modo collaborativo. In questo modo tutti capiscono quali sono le nostre priorità come azienda e come gli obiettivi della squadra si allineano a quelli più grandi dell’azienda”.

Per essere sicuri di rimanere allineati, parliamo dei nostri obiettivi ogni settimana, di come li stiamo monitorando, di cosa siamo sicuri di raggiungere (e non così sicuri), e se qualcosa è cambiato (e perché). È anche una grande opportunità per rimetterci in carreggiata se siamo in ritardo su qualche obiettivo, il che aiuta a costruire più proprietà in tutto il team.

Lo strumento che abbiamo usato è stato Hypercontext Goals.”

– Hiba Amin, responsabile marketing dei contenuti @ Hypercontext

“Siamo un’azienda che offre plugin agli utenti che possono aiutarli a far crescere il loro business eCommerce. E dal momento che abbiamo diversi plugin su cui lavorare, abbiamo iniziato a seguire una pratica in cui ospitiamo riunioni per un plugin specifico due volte a settimana.

Nelle riunioni, pianifichiamo una strategia su quali cose stiamo per migliorare e come le faremo. Questa pratica permette a tutti di sapere quale strategia l’intera squadra sta seguendo un prodotto specifico.

Man mano che otteniamo abbastanza punti da implementare, menzioniamo tutti quei punti come diversi compiti e sottocompiti sullo strumento Clickup. E allineiamo questi compiti alla rispettiva persona. Questo fa sì che ogni individuo sia consapevole dei compiti a cui è allineato e su cui deve lavorare”.

– Satyam Mishra, stratega dei contenuti @ MakeWebBetter

Concentrarsi sulla comunicazione delle informazioni più importanti

“La strategia è complessa per definizione. È un’esagerazione aspettarsi che un team capisca ogni piccolo input e metrica che porta al successo dell’esecuzione di una buona strategia. Come leader, è importante cercare di distillare ciò che è importante in uno o due componenti chiave o KPI che il tuo team può veramente sostenere. Una volta fatto questo, ripetere questo obiettivo costantemente e frequentemente è la chiave per allineare il tuo team su ciò che conta. Elenchi di punti di dati o fogli di calcolo poco coinvolgenti sono un modo sicuro per confondere e annoiare il vostro team. Dovete mostrare ai vostri dipendenti come il loro lavoro sia legato all’obiettivo, e dovete ispirarli a voler raggiungere quegli obiettivi. Promemoria visivi e un design eccitante possono aiutare a far aderire il messaggio”.

– Nadya Khoja, responsabile della crescita di Venngage

“Quando comunichiamo una nuova strategia di contenuti al nostro team, ci concentriamo sui componenti interni ed esterni che possono aiutarli a capire meglio il processo. Per esempio, recentemente abbiamo fatto un’analisi dei contenuti dei nostri clienti e abbiamo scoperto alcuni temi comuni dei pezzi di link building di maggior successo, il che significava cercare di incoraggiare i nostri team di clienti a regolare il loro processo di brainstorming per scoprire queste opportunità.

Abbiamo affrontato la comunicazione in diversi modi. In primo luogo, attraverso un incontro interno con i manager in modo che potessero capire ed educare efficacemente i clienti. Poi attraverso un più ampio lunch & learn con il nostro team di specialisti su come eseguire le idee. E infine attraverso materiali pubblici come l’aggiornamento del nostro blog, la condivisione tramite il nostro podcast e l’introduzione di nuovi documenti di formazione. Questo assicura che non solo stiamo informando il personale attuale sul processo, ma che anche i nuovi membri del team sono a bordo”.

– Caroline Gilbert, direttore del marketing @ Siege Media

“Abbiamo passato del tempo a parlare di obiettivi a lungo termine. Non voglio che la mia squadra finisca impantanata nelle sfide di oggi. I nostri piani non saranno ostacolati da problemi a breve termine e voglio che tutti sappiano che è vero”.

– Ben Reynolds, CEO $ Sure Dividend

Siate onesti e diretti con la vostra squadra

“Come manager e proprietario di un’azienda, è fondamentale per me migliorare le mie capacità di comunicazione che saranno efficaci quando avrò a che fare con la mia squadra. In termini di diffusione di informazioni e strategie con loro, ho fatto in modo di non indorare la pillola ed essere diretti, specialmente con le urgenze e questioni complicate. Questo ci ha reso più trasparenti l’uno con l’altro e sviluppato un chiaro percorso di discussione. Li ho anche motivati ad essere aperti e esprimere liberamente le loro opinioni e suggerimenti.

Dato che siamo in una configurazione di lavoro a distanza, ci siamo aiutati con strumenti di comunicazione come Slack e Zoom per raggiungersi a vicenda. Oltre ad essere user-friendly, questi strumenti stanno entrambi servendo i loro scopi per la squadra, permettendo di discutere comodamente di qualsiasi preoccupazione in qualsiasi momento. Prima della pandemia, eravamo in grado di avere riunioni di persona per progetti urgenti e importanti, ma ora tutto viene fatto virtualmente”.

– Sonya Schwartz, Fondatrice @ Her Norm

“La vostra comunicazione deve essere chiara ed esplicita. Quando i dipendenti o le persone che faranno parte di una strategia non sono disponibili in una stanza comune, diventa difficile farla capire a tutti. Uno dei modi migliori per comunicare la strategia a persone lontane è di renderla semplice, chiara ed esplicita. La strategia deve avere una chiara visione, missione, valore, processo e tattica. Le persone devono essere in grado di capire cosa un’azienda vuole ottenere e come sarà raggiunto”.

Rahul Vij, CEO @ WebSpero Solutions

Mostrare empatia nella comunicazione con i membri del team

“Ci sono due cose che sono state importanti per il tono delle mie conversazioni con i miei dipendenti durante gli ultimi mesi:

Fiducia: Erano tempi duri, ma era vitale non permettere al panico di prendere una presa sul nostro lavoro quotidiano.

Empatia: Oltre ad essere tempi difficili per l’azienda, questi sono stati tempi straordinari per tutti noi. Era importante che la nostra ricerca delle Risorse Umane avesse dei consigli praticabili per la nostra gente per superare in sicurezza questa pandemia”.

– Kuba Koziej, vicepresidente senior e specialista della crescita @ Zety

“Mi assicuro sempre di chiedere come stanno i miei dipendenti prima di dare loro istruzioni o nuovi protocolli. È meglio conoscere e valutare lo stato mentale dei tuoi collaboratori prima di dare loro in pasto ancora pezzi di informazioni. Nel comunicare, metto sempre le mie emozioni in un sacco e non le porto mai, sapendo che come capo dovrei essere più comprensivo a tutti i costi e guardare il quadro generale delle cose”.

– Willie Greer, fondatore di The Product Analyst

Prendetevi il tempo per verificare che siate stati capiti

“Quando si comunica una strategia, bisogna sempre assicurarsi di essere compresi. Come dare istruzioni prima di un gioco, fate domande per un controllo completo. Fermandosi a chiedere: ha senso? E aspettando di sentire un sì o no aiuta a suddividere la vostra comunicazione in pezzi digeribili.

Alcune persone sono uditive, mentre altre sono più visive. Pertanto, è utile usare diverse piattaforme per comunicare la propria strategia. Asana è uno strumento utile per coloro che amano vedere tutto per iscritto. È possibile utilizzare Loom per registrare e inviare video di voi che spiegate le cose per un maggiore ascolto”.

– Siva Mahesh, CEO @ Dreamshala

“Una parte importante del comunicare con successo la strategia è capire che non tutte le persone recepiscono le informazioni allo stesso modo, ed è per questo che penso che la ripetizione sia la chiave. Quando si presenta la strategia ai clienti o a un team, offrite la strategia in un certo numero di modi diversi – questi potrebbero includere presentazione, grafici, documento scritto, file audio e altro.”

– Daniel Foley, Direttore @ DanielFoley.co.uk

“Credo nell’importanza di una forte comunicazione con i dipendenti. È fondamentale comunicare spesso la direzione dell’azienda, gli obiettivi, l’impegno con i partner e le opportunità. Credo che sia importante condividere la strategia e i messaggi con il team in modo che l’intero gruppo si muova nella stessa direzione e si impegni per il successo generale dell’azienda”.

– Deborah Sweeney, CEO @ MyCorporation.com

Costruire processi intorno alla comunicazione

“Di solito facciamo molta formazione in casa a Klint. In questi giorni non solo è più difficile sedersi con i clienti, ma stiamo lottando per far fronte a così tante nuove regole relative a Covid19 e allo spazio personale.

Questo ha dato origine a più opportunità a distanza in generale. La realtà è che la ritenzione delle informazioni è bassa anche quando si tratta di una spiegazione 1 per 1 di persona. Stiamo ottenendo grandi quantità di “perdita di comunicazione” una volta che ci spostiamo verso spiegazioni digitali dal vivo su google hangout o zoom. La distrazione è solo una scheda di distanza e se siete come me, ne ho 1000 aperte in questo momento.

Il risultato di questo caos è che la mia comunicazione è diventata molto più strutturata. In questi giorni la mia scrittura è più concisa e molti dei miei lavori sono accompagnati da una spiegazione video. Tutto deve essere organizzato in questo modo, dai progetti dei nostri clienti di marketing digitale ai nostri playbook di growth-hacking

Se non stai usando Google Sheets, Airtable, One Drive, ecc; non so come stai mantenendo il controllo su nessuno dei tuoi processi”.

– Taylor Ryan, CEO di Klint e ArchitectureQuote

“Abbiamo costruito nuove procedure per garantire che i nostri team da remoto e di persona possano collaborare in modo efficiente e i membri del team abbiano pronto accesso al informazioni di cui hanno bisogno. L’attuale crisi ci ha insegnato che le comunicazioni interne sono la pietra angolare di qualsiasi strategia di resilienza aziendale.

La nostra priorità è quella di creare un quadro per assicurare che i membri del nostro team siano costantemente aggiornati, impegnati, valorizzati. Inviare comunicazioni in tempo reale e segmentare i messaggi per i diversi pubblici è una parte vitale di questo

quadro. Ci assicuriamo che i membri del nostro team rimangano impegnati e connessi e siano proattivi nel fornire guida e sostegno a chi ne ha bisogno”.

– Matt Bertram, CEO & SEO Strategist @ EWR Digital

“Per rimanere sulla strategia, cerco di stabilire il tono in anticipo con una regola: quando non c’è dubbio, comunicate troppo, impostando e-mail regolari, video/chiamate in conferenza. Se le linee di comunicazione sono aperte e tutti fanno uno sforzo per ascoltare ed essere ascoltati, la collaborazione avverrà in modo naturale e le informazioni fluiranno. Passare a riunioni online/webinar è un modo intelligente e produttivo in cui le aziende possono continuare ad avere conversazioni che educano/informano, costruiscono relazioni e vanno avanti durante questa crisi. Se piccoli gruppi vogliono parlare di questioni specifiche (gestione dell’ansia/bambini/genitori), sono state utili anche le riunioni di caffè virtuali online. “

– Paige Arnof-Fenn, Fondatrice e CEO @ Mavens & Moguls

Altre guide alla comunicazione visiva:

Come usare la comunicazione visiva: Definizione, esempi, modelli

Visual_Communication_Blog_Header (1)

Lista di controllo della strategia di crescita: Pianificate i vostri obiettivi di business con questi 5 modelli

Growth Strategy Blog Header