Tutto quello che c’è da sapere sulla scelta e l’uso dei colori per il vostro marchio

By Midori Nediger, Mar 14, 2022

brand-colors
Se avete deciso di fare un rebranding del vostro business, o se state lanciando un nuovo business, probabilmente vi state chiedendo in che modo dovreste scegliere i colori che rappresenteranno la vostra brand identity.

Per fortuna, è un compito che è stato fatto molte volte da molte aziende di successo, e possiamo imparare da quello che hanno fatto e applicarlo alle nostre attività.

Cos’è il marchio? Guardate:

Potete scegliere i colori di un marchio di successo in pochi semplici passi (clicca per saltare avanti ad ogni sezione):

  1. Identificare la personalità del vostro marchio
  2. Scegliere un colore principale del marchio basato sui tratti della personalità del vostro marchio
  3. Usare una formula collaudata per costruire uno schema di colori dal colore principale del vostro marchio

Una volta che avrete seguito questi esercizi, sarete in grado di far crescere il riconoscimento del vostro marchio applicando i vostri nuovi colori in tutto il vostro materiale, dalle infografiche e presentazioni ai biglietti da visita, brochure e immagini dei social media.

brand-colors

 

Ecco uno sguardo approfondito su come scegliere e usare i colori del marchio.

Come scegliere i colori del marchio perfetto

1. Identificare la personalità del vostro marchio

Prima ancora di pensare a scegliere i colori del vostro marchio, è necessario porre alcune basi. Dovete avere una chiara comprensione della personalità del vostro marchio in modo da poter cercare di comunicare questa personalità attraverso il colore.

Altrimenti, finirete per essere sopraffatti, cercando di guadare attraverso innumerevoli opzioni di palette di colori senza uno scopo chiaro.

brand-colors

Fonte

Iniziate identificando alcuni aggettivi che descrivono la vostra attività. Concentratevi sulle cose che vi distinguono dai vostri concorrenti – i vostri differenziatori chiave.

Se la vostra azienda è già attiva e funzionante, il modo migliore per avere una lettura accurata del vostro business è parlare con alcuni dei vostri clienti più entusiasti.

Fatevi dire dai vostri clienti migliori cosa amano della vostra azienda. Fate loro dare un’occhiata a una lista di tratti di personalità del marchio, come quella qui sotto, e scegliete quelli che descrivono meglio la vostra attività.

brand-colors

Se non siete ancora nella fase in cui avete dei clienti, potete chiedere ai vostri colleghi di fare lo stesso esercizio, e completarlo con un po’ di ricerca di base.

  • Ricercare i marchi concorrenti nella vostra nicchia
  • Identificare le qualità chiave che distinguono il vostro marchio dai vostri concorrenti
  • Usare le qualità chiave per capire la visione del marchio che parlerà al pubblico di riferimento del vostro marchio

Se state facendo fatica, un buon primo passo è quello di posizionare il vostro marchio lungo lo spettro della personalità del marchio qui sotto.

brand-colors

Alla fine di questo processo, dovreste avere una lista di almeno 3-5 aggettivi che descrivono il vostro marchio alla perfezione.

2. Scegliere un colore principale del marchio basato sui tratti della personalità del vostro marchio

Una volta che avete identificato i tratti chiave della personalità del vostro marchio, è il momento di trovare il colore che meglio incarna questi tratti.

È qui che entra in gioco la psicologia del colore. La psicologia del colore può aiutarci a capire i tratti di personalità che la gente generalmente associa ai colori comuni.

Vi siete mai chiesti, per esempio, perché le aziende finanziarie e tecnologiche tendono ad avere colori di marca blu?

brand-colors

Secondo la psicologia dei colori, i colori freddi tendono a evocare sentimenti di fiducia, lealtà e stabilità, mentre i colori caldi sono più evocativi di energia, eccitazione e positività. Ovviamente, la fiducia e la stabilità sono fondamentali per le grandi istituzioni finanziarie che devono convincere i consumatori che ci si può fidare di loro con i risparmi di una vita.

I risultati del nostro recente studio sugli stili dei loghi confermano questa idea, suggerendo che i consumatori hanno forti opinioni su quanto bene funzionino i diversi schemi di colore per le varie industrie.

Ma la psicologia dei colori va ancora più in profondità dei soli toni caldi e freddi. Possiamo arrivare ad associare alcuni tratti specifici della personalità a tonalità specifiche.

Ecco una breve panoramica dei significati comuni dei colori:

brand-colors

È importante notare che questi significati di colore sono altamente dipendenti dal contesto, dall’esperienza personale e dalla cultura, tra molte altre cose. Ma sono un ottimo punto di partenza per scegliere il colore principale del vostro marchio.

Usate la lista qui sopra per scegliere il colore che meglio incarna la personalità del vostro marchio (o la sensazione, l’umore o l’esperienza che volete creare intorno al vostro marchio).

3. Usare una formula per costruire la perfetta combinazione di colori del marchio

Ora che avete scelto il colore principale del vostro marchio, potete iniziare a costruire una combinazione di colori che sia unica per il vostro marchio.

Per aiutarvi, ho messo insieme alcune formule di combinazione di colori di marca che hanno dimostrato di funzionare per alcune delle migliori marche del mondo.

brand-colors

Usate 1 colore principale per il brand (più alcune tonalità neutre)

Se guardate molte delle migliori aziende tecnologiche che dominano il loro settore, vedrete che un colore unico del marchio può essere sufficiente per comunicare una completa identità di marca.

Netflix, Spotify e Lyft, per esempio, hanno ciascuno un singolo colore brillante e dominante del marchio che hanno integrato con alcuni neutri di fondo. L’effetto è sorprendente, efficace e memorabile.

brand-colors

Infatti, secondo uno studio sui 100 marchi più importanti del mondo, la stragrande maggioranza dei marchi più importanti ha solo uno o due colori! Quindi non abbiate paura di mantenerlo semplice e attenetevi al colore principale del marchio. Funziona abbastanza bene anche nelle infografiche.

brand-colors

 

Usate 2-3 variazioni del colore principale del vostro marchio

La ricerca suggerisce che i consumatori tendono a preferire schemi di colore con colori molto simili (o analoghi). Quindi un altro modo è quello di buttarsi sul colore principale del vostro marchio aggiungendo alcuni colori correlati.

Come si è visto con PayPal, Mastercard e BP, gli schemi di colore analoghi sono abbastanza piacevoli all’occhio.

brand-colors

Queste combinazioni di colori analogici sono anche un gioco da ragazzi per i designer. Non potrebbe essere più facile fare una bella infografica o una presentazione con questo tipo di tavolozza di colori:

brand-colors

 

Aggiungere un colore d’accento contrastante

Se state cercando un po’ più di grinta, aggiungete un accento di colore contrastante che sia complementare al colore principale del vostro marchio.

brand-colors

Il colore contrastante aiuterà a far risaltare il vostro marchio, ed è ottimo per far risaltare cose come CTA e statistiche sui siti web e nelle infografiche.

brand-colors

 

Se l’idea di colori contrastanti o complementari vi è nuova, potete rispolverare la vostra teoria dei colori con la nostra guida su come scegliere i colori per le infografiche.

Bilancia il vostro colore principale con 3-4 tinte ugualmente vibranti

Per un look luminoso e moderno, considerate di seguire l’esempio di marchi come Google e Slack. Questi marchi sono andati con schemi di colore quasi a spettro completo che presentano 4 o 5 tonalità ugualmente vibranti.

brand-colors

Questo tipo di combinazione di colori può far sentire il vostro marchio divertente e accessibile, il che si presta particolarmente bene alle infografiche e ad altri visuals.

brand-colors

 

Per riassumere, ecco tutto quello che dovete sapere per scegliere i colori del marchio perfetto:

  • Identificare la personalità del vostro marchio
  • Scegliere un colore principale del marchio basato sui tratti della personalità del vostro marchio
  • Usare una formula: 1 colore principale della marca più alcune tonalità neutre
  • Utilizzare una formula: 1 colore principale del marchio più 1-2 colori analoghi
  • Usare una formula: 1 colore principale del marchio più un colore contrastante
  • Usare una formula: 1 colore principale della marca più 3-5 colori ugualmente brillanti

Per iniziare, ecco alcuni schemi di colore basati su queste formule. Sentitevi liberi di usarli per il vostro marchio!

brand-colors

Come usare i colori del vostro marchio

Applicate i colori del vostro marchio frequentemente e coerentemente

È ben stabilito che i consumatori preferiscono comprare da marchi che riconoscono. Il modo più semplice per costruire il riconoscimento del marchio è quello di applicare il vostro marchio in modo coerente in tutto il vostro materiale di marketing.

Assicuratevi di usare i colori del vostro marchio (insieme al vostro logo e ai font del marchio) in qualsiasi infografica, relazione, presentazione o grafica dei social media che la vostra azienda condivide pubblicamente.

brand-colors

 

Una guida di stile del marchio può rendere questo molto più facile, assicurando che tutti nella vostra organizzazione abbiano un accesso rapido ai codici di colore, ai font e ai loghi giusti. Si possono anche includere linee guida su quando e dove usare particolari colori del marchio per mantenere l’identità del marchio coerente.

brand-colors

 

A questo proposito, ci sono due modi semplici per aggiungere i colori del vostro marchio a infografiche, rapporti, presentazioni e post sui social media.

Usare il colore principale del vostro marchio come un accento di design

Nel mondo del design, c’è la regola del 60-30-10 che suggerisce che solo il 10% di qualsiasi design dovrebbe essere un colore brillante e dominante.

Questa è una regola abbastanza buona per applicare i colori del vostro marchio al materiale di marketing. Ecco come funzionerebbe:

  • Il 10% del design dovrebbe essere il colore principale del vostro marchio
  • Il 30% del design dovrebbe essere il colore secondario del vostro marchio
  • Il 60% del vostro design dovrebbe essere un colore neutro

Questo farà sentire i vostri documenti marchiati, ma il marchio non sovrasterà il design.

brand-colors

 

Come mostrato sopra, questo significa mantenere gli sfondi e le grandi sezioni abbastanza neutre e usare il colore principale del vostro marchio per aggiungere dei punti di colore e di interesse visivo con icone, intestazioni o piè di pagina.

Costruite il vostro design intorno al colore principale del vostro marchio

In alternativa, potete ribaltare il copione e rendere il vostro marchio un punto focale del vostro design. Costruite il design intorno al colore principale del vostro marchio e usate un colore secondario per l’interesse visivo.

brand-colors

 

Aggiungete il vostro marchio con Brand Kit

Se non avete tempo per sperimentare il modo in cui i colori del vostro marchio sono applicati ad ogni disegno che fate, potreste voler controllare il Brand Kit di Venngage.

brand-colors

Brand Kit vi permette di salvare le palette di colori, i loghi e i font del vostro marchio in modo da potervi accedere rapidamente mentre state progettando.

brand-colors

Una volta salvati gli elementi del vostro marchio nel vostro Brand Kit, potete applicarli a un design con un solo clic.

Non vi piace come è venuto il vostro disegno? Continuate a mescolare finché non ottenete un disegno che vi piace!

brand-colors

Scopri di più su My Brand Kit qui.

Conclusione

Avere un’identità di brand distinta è fondamentale per il successo del vostro business.

Quindi spendete un po’ di tempo, scoprite la personalità del vostro marchio e scegliete i colori che riflettono l’identità unica del vostro marchio.