4 modi per usare lo storytelling visivo nelle infografiche

By Lydia Hooper, Aug 08, 2022

visual storytelling
Le storie sono state il modo in cui gli esseri umani hanno comunicato fin da quando la storia può risalire. Le immagini sono state centrali per molte di queste storie, dalle pitture rupestri alle mappe politiche alle pubblicità dei giorni nostri.

Mentre le storie visive sono variate ampiamente, sia nel contenuto che nel formato, la struttura è stata sorprendentemente coerente.

In questo articolo, vi mostrerò i principali metodi per utilizzare lo storytelling visivo nella grafica informativa, evidenziando come le storie visive possono aiutare la vostra organizzazione a comunicare idee chiave. Ci saranno anche esempi di storytelling visivo e modelli che potete personalizzare per raccontare la vostra storia visiva.

Tabella dei contenuti:

 

Cos’è il visual storytelling?

Lo storytelling visivo si riferisce a quando le immagini sono usate per raccontare una storia. Questo è il motivo per cui le persone usano anche il termine “narrazione visiva” quando si riferiscono al visual storytelling.

Lo storytelling visivo è qualcosa che generalmente apprezziamo, dai film ai videogiochi ai post sui social media. Tanto che sembra un senso comune che se si vuole raccontare una storia o trasmettere un messaggio, si usa un visual per farlo.

I media visivi che possono essere usati per lo storytelling includono fotografie, illustrazioni, video e grafici, compresi i grafici informativi o infografiche.

Questi strumenti di comunicazione visiva sono ottimi, non solo per catturare e coinvolgere l’attenzione del pubblico, ma anche per entrare in risonanza e suscitare emozioni, che sono ciò che porta avanti le storie.

visual storytelling

 

Le immagini possono anche aiutarci a connetterci con persone o personaggi, a immaginare noi stessi in nuovi scenari o impostazioni, e a capire le narrazioni o le trame più complesse o sfumate.

Per esempio, quando abbiamo voluto esaminare in dettaglio come sei diversi film popolari seguono tutti il viaggio dell’eroe…

visual storytelling

 

…invece di usare solo parole, abbiamo deciso di usare la narrazione visiva e abbiamo creato un’infografica che rappresenta ogni trama di film come si inserisce nelle diverse fasi del viaggio dell’eroe:

visual storytelling

Correlato: Cosa hanno in comune i vostri 6 film preferiti [Infografica]

Ritorna al Sommario

 

Perché la narrazione visiva è importante

Mentre gli umanisti (antropologi, filosofi, teologi, ecc.) hanno confermato che le storie sono il modo in cui impariamo e ci evolviamo come specie umana, gli scienziati e i ricercatori lo hanno quantificato:

  • Il nostro senso visivo è il nostro mezzo principale per recepire nuove informazioni
  • Per noi è più facile e più veloce elaborare le immagini che il testo, il che è particolarmente importante con i tempi di attenzione che si accorciano.
  • Le immagini aiutano le persone a memorizzare e ricordare le informazioni, e possono anche aumentare la motivazione e influenzare il comportamento

Per esempio, questo articolo insegna ai genitori come sapere quando l’influenza del loro bambino diventa seria:

Visual Storytelling Flu

Invece di un semplice testo, questa storia può prendere vita con alcuni elementi visivi ponderati, come mostrato in questa infografica che è molto più facile da leggere e più motivante:

visual storytelling

 

Correlato: Come riassumere un’infografica e presentarla visivamente

Lo storytelling visivo è potente, ed è per questo che è diventato uno strumento popolare per il content marketing. È anche utile per la leadership di pensiero, l’apprendimento e lo sviluppo, la gestione delle risorse umane, la formazione di clienti e clienti e altro ancora.

Questa infografica spiega perché il contenuto visivo è più efficace del semplice testo e i diversi tipi di materiali aziendali a cui potete applicare il visual storytelling:

visual storytelling

 

Ritorna al Sommario

 

Quando non usare lo storytelling visivo

Con tutto il suo potere, la narrazione visiva non è una panacea e non è sempre l’opzione migliore. Potrebbe non essere appropriato se…

La storia è di natura molto sensibile

Per esempio, se state discutendo un argomento legato alla violenza, allora le immagini rilevanti possono essere angoscianti e persino paralizzanti per lo spettatore.

Le immagini distraggono da parti importanti della storia

Le immagini dovrebbero facilitare e sostenere lo storytelling, ma possono essere così accattivanti da distogliere l’attenzione da intuizioni e messaggi chiave.

La storia e/o le immagini stanno imponendo messaggi che sono falsi o fuorvianti

Purtroppo, le cattive infografiche o le immagini fuorvianti sono più comuni di quanto dovrebbero essere.

Ecco alcuni esempi di grafici grossolanamente distorti che rendono le immagini fuorvianti:

bad infographics

bad infographics

Correlato:

Ritorna al Sommario

 

Le migliori tecniche di storytelling visivo

Le storie sono innatamente umane perché parlano ai bisogni umani universali, come descritto dalla gerarchia dei bisogni di Abraham Maslow:

visual storytelling

 

Ci sono quattro tecniche primarie per la narrazione visiva, e ognuna parla a un diverso insieme di questi bisogni. Le tecniche che sono collegate ai nostri bisogni più profondi tendono ad essere anche le più potenti.

A seconda di dove si trova il vostro pubblico nel suo viaggio, avrà bisogno di storie diverse. Le storie drammatiche sono ottime per costruire consapevolezza e desiderio, mentre storie più sfumate possono essere buone per aumentare la conoscenza e l’abilità.

visual storytelling

 

Ecco le migliori tecniche di visual storytelling, classificate dalla più potente alla meno potente, con esempi e consigli per ciascuna.

Arco narrativo classico

Questa tecnica è quella a cui pensano i narratori quando pensano a una storia. Pensano agli eroi e ai conflitti che affrontano. Indipendentemente dai personaggi e dalla trama, il segno distintivo di una storia tradizionale è che ha un inizio, una metà e una fine.

L’arco narrativo classico parla spesso dei nostri bisogni di sicurezza e protezione, ed è questo che gli dà il suo immenso potere.

Questa tecnica è una buona scelta se state cercando di costruire la consapevolezza e motivare le persone, specialmente una grande varietà di persone.

È utile se c’è un problema chiave o un conflitto che volete centrare, come questo esempio di infografica su una crisi:

visual storytelling

 

Una storia classica può ispirare soluzioni, anche raccomandare soluzioni specifiche (questo è spesso indicato come un “pitch”). Questa infografica racconta la storia di come Airwaves (l'”eroe”) ha usato Twitter (la soluzione) per raggiungere il successo.

visual storytelling

 

Come si può dire, questa tecnica di storytelling visivo è efficace per mostrare casi di studio o storie di successo dei clienti.

Ecco un altro grande esempio di caso di studio – un’infografica su come Venngage aiuta College UnMazed a risparmiare 100 mila dollari usando le infografiche:

visual storytelling

 

Potete personalizzare i modelli di case study e iniziare ad applicare questa tecnica di storytelling visivo alla vostra strategia di content marketing oggi stesso.

Correlato: Come scrivere un caso di studio [+ suggerimenti per il design]

Suggerimenti: Se scegliete di usare una struttura classica dell’arco narrativo, assicuratevi di includere questi ingredienti chiave:

  • Una narrazione facile da seguire con un inizio, un mezzo e una fine.
  • Una sfida o un ostacolo, o una serie di essi – questo è di solito introdotto all’inizio o nel mezzo.
  • Una soluzione o una risoluzione – a volte questa è una chiamata all’azione alla fine.

Ritorno alle tecniche di storytelling visivo

 

Racconti incentrati sulle persone

A volte le storie sono meno incentrate sull’azione e più sulle persone: i loro sentimenti, le loro personalità, le loro vite. Queste persone possono essere leader, creatori di cambiamenti, o gente comune come le persone significative o la famiglia.

Queste storie aiutano a soddisfare i nostri bisogni di connessione e di comunità. Questi bisogni sono fondamentali per chi siamo come esseri umani, quindi queste storie possono avere un impatto, ma forse in un modo più sottile.

Se state cercando di motivare le persone in modo sostenibile, centrate le persone nelle vostre storie visive.

Può essere semplice come usare narrazioni in prima persona o citazioni per guidare la vostra narrazione visiva, come in questo esempio:

visual storytelling

 

Se la vostra storia è in qualche modo emotiva, allora la componente delle persone è essenziale.

A volte mostrare individui specifici è difficile o inappropriato. In questo caso, si possono usare illustrazioni e dichiarazioni teoriche “io”, come mostra questo esempio.

visual storytelling

 

Correlato: 15+ Infografiche di persone creative e icone di persone diverse

Suggerimenti:

  • Se è appropriato e possibile, usate foto di persone/facce reali, perché la ricerca ha dimostrato che suscitano risposte emotive negli spettatori.
  • Siate coscienziosi del vostro linguaggio: usate parole e frasi che le persone che state evidenziando hanno accettato
  • Usate sempre immagini inclusive – potete saperne di più e ottenere altri suggerimenti sulla progettazione per la diversità e l’inclusione qui

Ritorno alle tecniche di storytelling visivo

 

Spiegazione passo dopo passo

Le due tecniche elencate sopra sono ottime se la vostra storia visiva è una di quelle che può facilmente attrarre un pubblico abbastanza generale. Se volete offrire informazioni dettagliate o complesse e/o rivolgersi a gruppi specifici, allora potreste aver bisogno di un approccio diverso.

Le spiegazioni passo dopo passo sono ottime per soddisfare i bisogni di apprendimento e di crescita del vostro pubblico. Se hanno già consapevolezza e motivazione, queste storie possono dotarli della conoscenza e della capacità di agire, incluso potenzialmente l’impegno in nuovi comportamenti.

Se la vostra storia è complessa e/o se coinvolge dati di qualche tipo, allora assicuratevi di prendervi il tempo necessario per accompagnarli in una narrazione completa, un passo alla volta.

Per esempio, questa infografica sull’ondata di calore di Portland presenta alcune date chiave su una linea temporale prima di mostrare una maggiore abbondanza di dati in un grafico in basso:

visual storytelling

 

Il prossimo esempio è rivolto a persone interessate alla salute. I “passi” di questa infografica includono il dettaglio di come si calcola l’IMC, mostrando un esempio, discutendo l’utilità dell’IMC, quindi descrivendo come l’IMC è correlato al grasso corporeo.

visual storytelling

 

Correlato:

Suggerimenti: Avrate bisogno di suddividere la vostra storia in diversi argomenti da discutere o domande da affrontare.

Iniziate con il contesto generale e generale e procedete gradualmente verso punti più specifici. A seconda della complessità della vostra storia e del livello di conoscenza attuale del vostro pubblico, delineate da tre a sette “passi”.

Se avete bisogno di più di sette, allora dovrette spezzare il contenuto in diverse storie separate, che potrebbero essere condivise in sequenza.

Ritorno alle tecniche di storytelling visivo

 

Relazione sulle idee chiave

Se il vostro pubblico è specifico, e se volete semplicemente rafforzare le loro conoscenze esistenti, allora non avete bisogno di una storia drammatica o di una lunga spiegazione.

È probabile che stiate già pianificando di riportare solo le idee chiave, forse in un white paper, una newsletter via e-mail o un’infografica.

Ecco un esempio di un’infografica su un argomento molto di nicchia e chiaramente per un gruppo che ha certe conoscenze preesistenti:

visual storytelling

 

Se state pensando di riportare solo delle idee, assicuratevi che non ci sia nessuna informazione che avete intenzione di includere che sia completamente nuova, emotivamente carica, o complessa in qualsiasi altro modo. Quel tipo di informazione potrebbe aver bisogno di essere fornita usando una delle tecniche descritte in precedenza.

Mentre questa infografica è per i manager in generale, tocca alcuni argomenti complessi come dare un feedback, essere coerenti, lasciare andare le responsabilità, e il modello di ruolo.

visual storytelling

 

In questo caso, un’infografica può fornire una panoramica, ma probabilmente non cambierà i comportamenti che raccomanda. Almeno alcuni di questi cambiamenti possono richiedere una maggiore consapevolezza, motivazione, forse anche conoscenza e abilità – le storie che stimolano queste dovranno essere di un tipo diverso.

Suggerimenti: Come detto in precedenza, valutate se questa tecnica è adatta al vostro obiettivo, e limitate le idee principali a 3-7 in totale.

L’altra chiave del successo con il reporting è conoscere molto bene il vostro pubblico, in particolare quali sono le loro conoscenze esistenti, perché questa è la “lente” attraverso la quale elaboreranno le informazioni che condividete.

Ritorno alle tecniche di storytelling visivo

 

Riepilogo: create la vostra narrazione usando i media visivi per trasmettere efficacemente le idee e influenzare il pubblico

Se volete cambiare i cuori, le menti o le azioni delle persone, allora la narrazione visiva è una necessità, a patto che la approcciate in modo ponderato.

Una volta identificato il suo vero scopo, saprete come strutturare e raccontare al meglio la vostra storia visiva in modo che serva al vostro pubblico e al vostro obiettivo.

Non c’è bisogno di essere un artista o un designer per raccontare la vostra storia visivamente, dovete solo fare pratica, pratica, pratica. Con una soluzione di comunicazione visiva come Venngage, potete facilmente selezionare un modello colorato e aggiungere icone, illustrazioni, foto e/o grafici che supportano la vostra narrazione.

Ogni giorno, tutto il giorno, la vostra azienda sta cercando di comunicare idee chiave. Iniziate a costruire la vostra strategia e le vostre abilità di visual storytelling oggi stesso!