Come aumentare la vostra strategia di social media con le immagini nel 2020

By Ryan Mccready, May 05, 2022

Social Media Strategy

Sai quali sono le immagini che vedo molti marchi condividere sui social media?

Una semplice immagine in primo piano o una noiosa foto d’archivio come questa:

Social Media Strategy 9

E dopo averli condivisi per alcuni mesi, sono confusi sul perché il loro impegno è basso… o inesistente.

Questa non è una strategia di social media. È a malapena un tentativo a metà di condividere qualcosa sui social media.

Ora, queste immagini hanno il loro posto. Ma se volete davvero costruire una strategia di social media che aumenti il vostro impegno sui social media, vi consiglio di creare una collezione specifica di contenuti visivi unici per ogni piattaforma.

In questa guida, non vi mostrerò esattamente come far crescere il vostro seguito sui social media con alcune immagini “virali”.

Non è sostenibile, né scalabile.

Invece, mi concentrerò sul processo di repurposing visivo che usiamo a Venngage.

Questo processo che ho costruito come Social Media Marketing Lead di Venngage ci ha aiutato a far crescere il nostro traffico sui social media nell’ultimo anno:

  • 300% su Twitter
  • 200% su LinkedIn
  • 150% su Pinterest (2200% dal 2018)
  • 100% su Facebook

In effetti, ora riceviamo 3 volte più traffico a settimana da Pinterest di quello che ricevevamo in un mese!

Usando il content repurposing potete trasformare qualsiasi articolo, post del blog, webinar o altro in una tonnellata di contenuti visivi condivisibili per ogni piattaforma.

Social Media Strategy 27

Il nostro processo può poi essere ripetuto con ogni pezzo di contenuto che pubblichi.

Una volta che lo implementate nella vostra strategia di social media marketing, vedrete immediatamente la differenza.

Tabella dei contenuti

Cos’è il Repurposing dei contenuti visivi?

Il repurposing dei contenuti visivi è semplicemente prendere il contenuto che avete già prodotto e trasformarlo in un formato visivo come un’infografica, un grafico o una presentazione.

In Venngage facciamo una TONNELLATA di riproposizione di contenuti visivi.

In effetti, la creazione di contenuti visivi strettamente per i social media è considerata parte del processo di pianificazione dei post del blog. È davvero così importante!

Ecco alcuni esempi che abbiamo creato ultimamente per un blog post guidato dai dati:

Social Media Strategy 33

Nessuna di quelle immagini era inclusa nell’articolo vero e proprio! Invece abbiamo semplicemente riproposto i dati, le citazioni e le informazioni di quell’articolo in un contenuto unico per i social media.

Come potete vedere, abbiamo creato anche un visual unico per ogni social network.

Perché dovreste riproporre i vostri contenuti per i social media?

Siamo onesti fin dall’inizio: non c’è una strategia unica per tutti i social media che funzionerà per ogni marchio.

Ma una cosa che ogni marchio può fare è riproporre i propri contenuti in immagini.

La gente ama i contenuti visivi, e noi abbiamo costruito il nostro intero marchio sui social media usando immagini uniche per essere ascoltati sopra il rumore.

Voglio dire che avete già creato una tonnellata di contenuti sul vostro blog o sito, perché non usarli?

Non importa se lavorate nell’industria del marketing o in quella marittima, i contenuti visivi possono immediatamente e durevolmente aumentare la vostra crescita sui social media.

Se volete aumentare la consapevolezza del marchio e ottenere più backlink, come abbiamo fatto con questa infografica basata sul nostro articolo sulle tendenze del design grafico:

Social Media Strategy 13

Se volete aumentare il coinvolgimento sulla vostra pagina LinkedIn, come abbiamo fatto noi con questi numerosi e unici slide deck:

Social Media Strategy 16

O se volete semplicemente guidare più traffico verso il vostro blog, come abbiamo fatto con questa collezione di immagini di design del curriculum:

Social Media Strategy 12

Tutti questi obiettivi nel vostro piano di social media possono essere raggiunti semplicemente riproponendo il vostro grande contenuto per ogni rete di social media.

Inoltre va notato che ho progettato tutto il contenuto che avete visto finora e non sono un designer. Se posso farlo io, senza letteralmente alcuna formazione di design, so che chiunque può farlo con i nostri modelli.

Come identificare le opportunità di contenuto sui social media

Non tutti i contenuti del vostro blog avranno successo su tutti i canali di social media. Questo è assolutamente giusto! Non cercare di forzare il contenuto sbagliato nella vostra strategia di social media.

Per esempio, questo articolo sul design del curriculum è andato molto bene su LinkedIn, ma non su Pinterest:

Social Media Strategy 14

Ecco perché raccomando sempre di prendersi il tempo necessario per identificare i contenuti che sapete già che i vostri seguaci o il vostro pubblico ameranno.

Questo è un passo essenziale prima di lanciarsi nel repurposing dei contenuti.

Non solo questo vi aiuterà a trovare il vostro contenuto iniziale di punta, ma anche il contenuto che potete riproporre in seguito.

Per trovare questo contenuto, raccomanderei di usare Google Analytics, Buzzsumo o Ahrefs:

  1. Trovate contenuti che il vostro pubblico sta effettivamente cercando.
  2. Guardate quali articoli generano più condivisioni sui social media.
  3. Identificare quali articoli portano più traffico al vostro sito.
  4. Trovate il contenuto che converte i lettori occasionali in veri clienti.

Qualunque siano i vostri obiettivi o la vostra strategia di social media, trovate i contenuti che vi aiutano a raggiungerli al meglio.

Ansioso di iniziare? Riutilizzate i vostri contenuti per i social e comunicate la vostra strategia in modo visivo con Venngage for Marketers. Guardate qui.

Ecco un esempio dal blog Venngage:

Dopo aver esaminato tutti i nostri dati, ho scoperto che il nostro post “Che cos’è un piano di marketing” ha un sacco di potenziale di riuso!

È anche uno dei nostri articoli più popolari sui social media.

https://it.venngage.com/blog/piano-di-marketing/

Non solo si adatta ai nostri obiettivi di marketing e parla al nostro pubblico, ma è pieno di contenuti d’oro che potete trasformare in immagini uniche.

Se non avete familiarità con l’oro dei contenuti, ecco un rapido riepilogo di ciò che dovreste cercare nei vostri articoli:

  • Fatti, statistiche e dati
  • Citazioni o opinioni di esperti
  • Definizioni di termini di settore o di nicchia
  • Suggerimenti, trucchi e hack
  • Liste semplici
  • Istruzioni passo dopo passo

Ognuna di queste pepite d’oro si può facilmente trasformare in un interessante visual per i social media in pochissimo tempo.

Come pianificare le vostre condivisioni sui social media

Dopo aver identificato alcuni post del blog o pepite di contenuto che volete riproporre in immagini, è il momento di pianificare le vostre condivisioni.

Ho scoperto che è molto più facile pianificare il vostro contenuto visivo per un certo periodo di tempo, e poi crearlo.

Ma tanti social media manager lo fanno al contrario.

Questo approccio assicurerà che state condividendo il contenuto giusto al momento giusto, e che non state perdendo tempo a creare troppi contenuti.

Se sapete esattamente quali contenuti dovete creare ogni mese, potete sederti e crearli tutti insieme. Invece di strapazzare ogni settimana per nuovi contenuti.

Vi consiglio di iniziare lentamente quando pianificate la vostra prima settimana o mese di contenuti visivi. Poi, una volta che avete una buona cadenza o un processo impostato nella vostra azienda, potete aumentare la condivisione.

Ecco un piano di condivisione dei social media molto semplice che potete copiare:

Social Media Strategy 51

Come potete vedere ho limitato la condivisione settimanale a:

  • 3 immagini su Twitter
  • 1 Facebook Visual
  • 1 Pinterest Visual
  • 1 LinkedIn Visual

Penso che questa quantità di contenuti sia perfetta per qualcuno che ha appena iniziato. Soprattutto perché si può usare la stessa pepita di contenuto e riproporla per un sacco di diverse piattaforme di social media.

Ora, come probabilmente sapete, non tutte le piattaforme di social media sono create allo stesso modo, quindi è necessario prendere in considerazione anche questo quando si pianifica il contenuto visivo.

Qualcosa che funziona benissimo su LinkedIn, potrebbe non andare bene su Pinterest.

Per esempio, questa infografica sulla Giornata della Terra che è esplosa su Facebook e LinkedIn non ha avuto quasi nessun coinvolgimento su Pinterest.

Social Media Strategy 20

Questo probabilmente perché Pinterest è più simile a Google che ad altri social network.

Di solito le persone cercano contenuti o soluzioni quando ne hanno bisogno su Pinterest, e non si impegnano passivamente come su Facebook.

Non preoccupatevi se non sapete come creare immagini specifiche per ogni piattaforma, approfondiremo tutto questo di seguito!

Come aumentare la vostra strategia su Twitter con le immagini

In questo momento il mio social network preferito è Twitter. Quindi cominciamo da lì!

È importante pensare al vostro pubblico prima di iniziare a riproporre qualcosa.

Molti marketer ci seguono su Twitter e interagiscono regolarmente con i nostri post. Così, quando cerco l’oro dei contenuti da trasformare in immagini, cerco di evitare argomenti di marketing molto basilari o idee che il pubblico già conosce.

Social Media Strategy 50

Nel nostro calendario dei contenuti dei social media, ho identificato alcuni visual che possiamo creare sulla base del contenuto riproposto dal post del blog Marketing Plan.

La dimensione migliore per le immagini di Twitter

In questo momento, Twitter raccomanda di condividere immagini di 1200px per 675px.

Fareste bene a seguire queste linee guida perché altrimenti Twitter ritaglierà casualmente le immagini e taglierà metà delle vostre informazioni. Come questo:

Social Media Strategy 17

Fortunatamente con Venngage, potete facilmente modificare le dimensioni della vostra immagine con pochi clic:

Social Media Strategy 59

Come riproporre il contenuto per Twitter

Ora che ci siamo tolti il pensiero, possiamo iniziare a creare contenuti! Cominciamo con il grafico dei consigli di marketing.

In questo articolo ci sono una TONNELLATA di ottimi consigli di design come questi:

Social Media Strategy 57

Molte persone inizierebbero a progettare solo dopo aver trovato questi pezzi d’oro del contenuto.

Tuttavia, penso che sia importante prenderne alcuni e metterli in un semplice Google Doc. In questo modo potete usarli per creare un altro grafico molto facilmente in futuro.

Usate il social network per guidare quante informazioni includete nella grafica. Dato che stiamo creando un’immagine per Twitter, includerò solo l’intestazione del suggerimento. Ma se stessimo lavorando su un’infografica, includerei un po’ più di informazioni.

Ora che ho identificato il contenuto che voglio riproporre, è il momento di iniziare a progettare!

Cerco sempre di trovare un template che funzioni meglio per il contenuto, invece di cercare di adattare il contenuto ad un template a caso.

Questo modello sarà perfetto:

Social Media Strategy 65

Ora, con pochi clic, ecco cosa sono riuscito a creare:

Social Media Strategy 29

Come potete vedere in questo grafico, ho fatto in modo di dare al lettore un po’ di contesto con una semplice intestazione:

Social Media Strategy 30

Poi tutto quello che ho dovuto fare è stato scambiare un’icona pertinente e aggiornare il testo del corpo:

Social Media Strategy 32

E boom! Abbiamo una grafica completamente unica in circa 5 minuti!

Mi piace molto creare questi semplici grafici di suggerimenti perché potete usare lo stesso modello (o uno molto simile) per ogni suggerimento.

Cambiate il colore dello sfondo, le icone e il carattere, e avrete una visuale completamente diversa in pochi secondi:

Social Media Strategy 45

Oppure potete usare il Brand Kit di Venngage per aggiungere automaticamente i colori e i caratteri del vostro marchio al template con un solo clic!

Con questo approccio ora avete contenuti per le prossime settimane. Inoltre, è possibile utilizzare quei modelli personalizzati per creare altri visual sui social media.

Come ottenere il massimo coinvolgimento nei vostri post su Twitter

Ci sono alcuni modi in cui potete condividere queste immagini riproposte su Twitter e aumentare la vostra strategia di social media.

Qui sotto ci sono tutte le strategie di condivisione sociale che abbiamo usato a Venngage nell’ultimo anno per far crescere il nostro traffico su Twitter del 300%!

Creare un thread su Twitter

Ovviamente si potrebbe semplicemente condividere un’immagine con un Tweet generico, così:

Social Media Strategy 19

Ma una delle cose che preferisco fare con queste immagini riproposte è trasformarle in un thread su Twitter:

Social Media Strategy 46

https://it.venngage.com/templates/social-media/twitter

Abbiamo scoperto che questo approccio darà al vostro contenuto fino a 10 volte più impressioni e coinvolgimento!

Suddividete la vostra infografica in grafici più piccoli

Le infografiche complete sono praticamente impossibili da condividere su Twitter a causa delle loro dimensioni. Twitter le ritaglia. Ma noi abbiamo trovato una soluzione geniale: spezzarla in sezioni più piccole!

Una volta che avete suddiviso l’infografica in grafici più piccoli, potete condividerla in un thread di Twitter:

Social Media Strategy 4

Condividete le citazioni degli esperti e taggate l’esperto

Se state usando una citazione di un esperto da un articolo, assicuratevi di taggare la persona:

Social Media Strategy 25

Creare una Gif

Inoltre, se volete usare un’immagine quadrata o una presentazione, potete aggirare lo strano ritaglio trasformandola in una GIF!

Social Media Strategy 28

Date un’occhiata a questo articolo se volete saperne di più su questo approccio:

Social Media Strategy 62

Come aumentare la vostra strategia su Facebook con le immagini

Poi, parliamo dell’uso delle immagini per migliorare la vostra strategia su Facebook.

Il nostro pubblico su Facebook non è così singolare o coeso come su Twitter. Infatti, ci sono un sacco di studenti, insegnanti, marketer e altri professionisti che interagiscono con i nostri contenuti.

Questo significa che il contenuto che scegliamo di condividere e lo scopo può essere un po’ più vario rispetto ad altre piattaforme di social media.

Questo ci dà anche molta più flessibilità sia per riproporre il contenuto dai post del blog che da altri social network

La dimensione migliore per le immagini di Facebook

A differenza di Twitter, Facebook non ritaglia casualmente le vostre immagini se non sono della dimensione esatta raccomandata.

Raccomando di usare un’immagine quadrata, anche se molte persone ne useranno una formattata a 1200 x 600.

Per esempio, questo visual statistico è stato originariamente creato per uno Slide Deck di LinkedIn, ma può essere condiviso anche su Facebook senza alcuna modifica:

Social Media Strategy 6

Quando si creano contenuti visivi è importante pensare a tutti i posti in cui si può riutilizzare il visual.

Non limitatevi a crearlo, condividerlo e non usarlo più. Condividiamo alcune delle nostre immagini più popolari più volte al mese su ogni social network.

Inoltre, un’immagine quadrata occupa molto più spazio nel feed e potete includere più contenuti!

Come riproporre il contenuto per Facebook

Ora che ci siamo tolti questo pensiero, diamo un’altra occhiata al calendario di condivisione sociale:

Social Media Strategy 49

In questo calendario abbiamo identificato che volevamo creare un’infografica basata sulle parti essenziali di un piano di marketing.

Per fortuna, questo oro del contenuto è molto facile da trovare! In questo articolo, il brillante autore ha delineato ogni parte in una lista:

Social Media Strategy 60

Ovviamente, dovremo fare un po’ di editing per assicurarci di includere solo gli elementi essenziali di questa lista.

Questo ci lascia con un bel contorno che possiamo trasformare in un’infografica in poco tempo:

Social Media Strategy 66

Quindi facciamolo. Non mi addentrerò troppo nella creazione di un’infografica perché abbiamo già una TONNELLATA di contenuti su questo argomento sul nostro blog.

Ma una cosa che tutti dovrebbero cercare di fare quando progettano un’infografica è scegliere un modello che si adatti al vostro contenuto, non il contrario.

Poiché il nostro schema aveva 6 punti, ciò significa che cercherei un’infografica con 6 sezioni.

Ho deciso di usare questo semplice modello di lista infografica perché avrebbe permesso alle “6 parti essenziali” di essere il focus principale della grafica:

Social Media Strategy 63

Tutto quello che ho dovuto fare è stato aggiungere gli elementi essenziali dello schema dell’infografica, aggiornare il titolo e aggiungere alcune icone più rilevanti. Mi ci sono voluti veramente 20 minuti per creare un’infografica che abbiamo condiviso per oltre un anno:

Social Media Strategy 26

Come potete vedere, con questa infografica ho mantenuto la palette di colori originale del template. Ma potete aggiungere i colori del vostro marchio al template con un clic usando il Brand Kit:

Social Media Strategy 43

Mi piace creare alcune versioni diverse dello stesso contenuto, così se voglio condividere di nuovo l’infografica, questa appare nuova e fresca ai nostri seguaci.

Social Media Strategy 55

Potete anche alzare il tiro e progettare un’infografica completamente diversa, ma usare lo stesso contorno o lo stesso gruppo di contenuti d’oro. Questa è un’altra strategia di social media che mi piace usare se il contenuto è davvero in risonanza con il nostro pubblico ultimamente.

Social Media Strategy 36

Come ottenere il massimo coinvolgimento sui vostri post di Facebook

Molte delle stesse strategie di social media che usiamo su Twitter funzionano anche su Facebook.

Creare una grafica promozionale per il vostro post sul blog

Invece di condividere l’intestazione generica del blog, potreste condividere qualcosa come questo:

Social Media Strategy 10

Mi piace questo tipo di visual perché occupa molto più spazio nel feed, si distingue da tutte le altre noiose intestazioni di blog e si può anche condividere su Pinterest.

L’unico problema con la condivisione di contenuti visivi su Facebook, o davvero qualsiasi social network, è che dovrete assicurarvi che la gente sappia dove cliccare per visualizzare il vostro post.

Social Media Strategy 8

Quindi assicuratevi di usare una forte Call To Action o qualche emoji per indirizzare le persone al link importante.

Alcune persone potrebbero dire che questo approccio diminuisce la quantità di persone che visiteranno il post sul blog, ma penso che le persone che visitano il vostro sito sono molto più qualificate.

Se volete creare qualcosa per un hashtag di tendenza o una festa rilevante, assicuratiev di impegnarvi davvero. Non limitatevi a dire “Happy Earth Day”, create una grafica interessante che la gente condividerà ancora settimane dopo:

Social Media Strategy 35

Quest’anno abbiamo fatto 4 infografiche individuali per la Giornata della Terra, e si è rivelata una delle nostre campagne di social media di maggior successo!

Ha ricevuto quasi 30 volte più impressioni, coinvolgimenti e clic di qualsiasi altra campagna che abbiamo fatto quest’anno!

Mesi dopo, il post del blog e l’infografica vengono ancora condivisi in tutto il mondo. Penso che questo sia stato un successo perché abbiamo identificato un argomento con cui tutti i nostri seguaci avrebbero potuto impegnarsi.

Quando si condividono infografiche più lunghe su Facebook, si può condividere una sezione più piccola, come abbiamo fatto con l’infografica della Giornata della Terra.

O ritagliarla in modo che si veda solo una piccola sezione dell’infografica:

Social Media Strategy 22

Abbiamo visto che più persone cliccano sul post del blog per saperne di più quando lo ritagliamo.

Questa è una strategia di social media molto semplice che potete usare a vostro vantaggio se il vostro obiettivo principale è quello di ottenere seguaci sul vostro sito.

Infine, ricordate che le persone usano Facebook per tenersi al passo con i loro amici e familiari, non per leggere di argomenti di marketing.

Quindi, qualunque cosa voi decidiate di condividere, assicuratevi che sia facile da consumare e che qualcuno possa trarne rapidamente valore.

Per esempio, questa infografica non è niente di speciale ma potrebbe aiutare qualcuno a creare un curriculum migliore:

Social Media Strategy 34

O semplicemente associare Venngage con un posto dove possono fare il loro prossimo curriculum quando viene il momento!

Come aumentare la vostra strategia su LinkedIn con le immagini

LinkedIn è uno dei social network più sottoutilizzati e incompresi.

Detto questo, è abbastanza difficile costruire un enorme seguito….ma non ne avete bisogno.

Questo perché è possibile costruire un piccolo ma potente seguito su LinkedIn, a condizione che si possano pubblicare costantemente grandi contenuti.

In realtà lasciatemi riformulare, potete costruire un seguito incredibile se pubblicate costantemente un tipo di contenuto molto specifico su Linkedin.

Le migliori dimensioni delle immagini per LinkedIn

Come Twitter, LinkedIn ritaglia automaticamente le vostre immagini se usate uno strumento di programmazione come Buffer o Hootsuite.

A meno che non usiate le dimensioni esatte che raccomandano, l’immagine sarà allungata o sembrerà strana. Ho dovuto impararlo a mie spese l’anno scorso dopo aver programmato un’intera settimana di azioni.

La maggior parte delle persone raccomanda di usare un’immagine di dimensioni 1200 x 628 se non volete che sia ritagliata.

Inoltre, ritaglierà casualmente le immagini più lunghe come le infografiche in modo che si vedano solo le sezioni centrali del grafico.

Ma se lo state condividendo organicamente da LinkedIn,vi consiglio di usare un’immagine quadrata per tutte le ragioni che ho delineato nella sezione precedente.

Tutte le immagini e le immagini che condivido su LinkedIn sono quadrate, e non credo che questo cambierà presto:

Social Media Strategy123

Come riproporre il contenuto per LinkedIn

Gli slide deck sono l’ultimo tipo di contenuto visivo per LinkedIn.

Sì, avete letto bene. Siamo stati in grado di triplicare il nostro seguito e aumentare il nostro traffico di riferimento di oltre il 200% da LinkedIn con semplici slide deck.

Come avete visto nella prima sezione, potete creare uno slide deck su praticamente qualsiasi cosa nel vostro settore.

Lavorare con i pinguini? Mazzo di diapositive.

Lavorare con le persone? Slide deck.

Onestamente, questo è circa l’unico tipo di contenuto visivo che condividiamo su LinkedIn perché ha funzionato così bene.

Anche se vogliamo condividere qualcosa che non è uno slide deck, ci prendiamo il tempo di convertirlo in uno prima di condividerlo! Come lo slide deck della Giornata della Terra:

Social Media Strategy 39

O lo slide deck che abbiamo fatto per un articolo su come le tendenze di ricerca sono cambiate così drasticamente quest’anno:

Social Media Strategy 41

Creare questi slide deck è molto facile, specialmente con Venngage. Fondamentalmente potete usare lo stesso contenuto e approccio che usereste per creare un’infografica.

Infatti, useremo lo stesso contenuto riproposto dalla sezione precedente:

Social Media Strategy 66

Ho già scritto un articolo molto approfondito sulla creazione di queste presentazioni su LinkedIn, controllate se volete saperne di più!

Social Media Strategy 62

In quell’articolo c’erano alcuni consigli veloci che penso possano aiutare chiunque stia creando un nuovo slide deck.

In primo luogo, iniziate con una diapositiva titolo per il vostro mazzo. Non saltare nel contenuto senza alcun contesto.

Social Media Strategy 21

Successivamente, si dovrebbe cercare di mantenere il layout di ogni diapositiva abbastanza coerente. Questo assicurerà che il vostro contenuto sia il punto focale principale e che gli elementi di design non siano una distrazione.

Come potete vedere, l’unica cosa che cambia veramente in ogni diapositiva è il contenuto e l’icona.

Social Media Strategy 18

Raccomando di aggiungere icone rilevanti ad ogni diapositiva, soprattutto perché possono aggiungere un contesto visivo veloce ad ogni diapositiva.

Dopo aver seguito questi semplici consigli, abbiamo un mazzo di diapositive completamente formato che è pronto per essere condiviso:

Social Media Strategy 54

Un ultimo consiglio: assicuratevi di scaricare sempre il vostro slide deck in formato PDF o non verrà caricato correttamente su LinkedIn.

Social Media Strategy 23

Ecco un altro esempio di slide deck che ho creato sulla base del contenuto del post sul blog del piano di marketing:

Social Media Strategy 42

Questo include un po’ più di contenuto scritto, ma può ancora essere consumato molto velocemente. Inoltre il testo è abbastanza grande da essere letto su un dispositivo mobile, il che è molto importante di questi tempi.

Abbiamo scoperto che questi slide deck ottengono circa 10 volte più impressioni e coinvolgimento di qualsiasi altro tipo di visual o contenuto.

Infatti, un solo grande slide deck porterà più traffico al nostro sito che un’intera settimana di condivisione di semplici link.

Credo che sia perché questo formato incoraggia le persone ad impegnarsi con il visual, e LinkedIn vede quel coinvolgimento iniziale come un fatto positivo. Poi mostra il contenuto a più persone, e il ciclo continua.

Inoltre, come ho detto prima, potete riutilizzare questi mazzi per altri social network molto facilmente!

Come ottenere il massimo coinvolgimento sui vostri post su LinkedIn

Non ci sono davvero molti segreti per i contenuti dei social media che non abbiamo coperto sopra quando si tratta di condividere contenuti visivi su LinkedIn.

Dovrete solo mettere in atto un lavoro costante e il vostro seguito crescerà. Non da un giorno all’altro, ma crescerà nel tempo!

Taggate le persone che menzionate nel vostro articolo

Una strategia di social media che funziona sempre per noi è taggare le persone che abbiamo incluso in un articolo o in uno slide deck.

Un semplice like o condivisione da parte loro potrebbe aiutare il vostro contenuto ad essere visto da migliaia di nuovi seguaci.

Quando abbiamo condiviso uno slide deck sulle tendenze del marketing, abbiamo taggato tutti gli influencer che sono stati citati nell’articolo:

Social Media Strategy 44

Questo l’ha aiutato a diventare uno dei nostri post che ha ottenuto il maggior coinvolgimento quel mese!

Puntate a un argomento di tendenza

Se volete migliorare il vostro branding o catturare qualche follower in più nella vostra nicchia, provate a creare uno slide deck su un argomento di tendenza.

Questo slide deck era basato su un Tweet che ho scritto a caso, ed è diventato virale nella nicchia del marketing:

Social Media Strategy 15

Non c’era davvero nulla di speciale negli approfondimenti, ma ho presentato il contenuto in un modo che avrebbe reso facile per qualcuno consumarlo e condividerlo con la propria rete.

Una cosa su cui non credo che si debba insistere troppo è il testo del corpo che è incluso nel vostro mazzo di diapositive.

La maggior parte delle persone si concentrerà sulla componente visiva del vostro post. Tuttavia, assicuratevi di includere una chiamata all’azione convincente se volete che le persone visitino il vostro post o la vostra pagina di destinazione:

Social Media Strategy 52

Potete anche usare l’ultima diapositiva del vostro mazzo come una chiamata all’azione:

Social Media Strategy 64

Condividere infografiche molto semplici

Inoltre, non abbiamo mai visto il senso di postare lunghe infografiche, perché LinkedIn ritaglia casualmente l’immagine.

Ma le infografiche più brevi, come qui sotto, dovrebbero andare bene per condividere quanto volete.

Social Media Strategy 31

Come aumentare la vostra strategia su Pinterest con le immagini

Ho salvato Pinterest per ultimo perché è uno dei social network più particolari con un modo unico di scalare.

Ma molte persone lo affrontano ancora come se stessero condividendo qualcosa su Facebook o Twitter.

Invece di fare affidamento su un news feed o una timeline in continuo aggiornamento, Pinterest vi serve contenuti che potrebbero avere 5 minuti, 5 mesi o 5 anni.

In effetti, Pinterest è più vicino a Google in termini di funzionalità, e penso che molte persone lo dimentichino.

Social Media Strategy 40

La ricerca organica è una grande parte di come il contenuto viene scoperto e condiviso su Pinterest, con 2 miliardi di ricerche al mese.

Se riuscite a posizionarvi su una parola chiave importante, come i modelli di piani di marketing, potete guidare il traffico verso il vostro sito per anni e la gente continuerà a condividere quel contenuto in un ciclo quasi infinito.

Social Media Strategy 2

In realtà, una delle nostre azioni è già in classifica per quella parola chiave:

Social Media Strategy 3

È così che siamo stati in grado di trasformare la nostra crescita su Pinterest in un razzo negli ultimi anni.

Ecco perché consiglio sempre di usare molte delle stesse tattiche SEO su Pinterest che probabilmente già usate per il vostro blog.

Se volete identificare alcune parole chiave a cui mirare su Pinterest, potete usare la loro piattaforma di annunci:

Social Media Strategy 53

Questo vi darà una stima di quante ricerche mensili avrà una certa parola chiave.

Tuttavia, mi piace controllare due volte i loro numeri su Ahrefs prima di impegnarsi in una nuova parola chiave.

Potete anche solo cercare la vostra parola chiave principale, e Pinterest vi consiglierà altre parole chiave:

Social Media Strategy 5

Mi piace usare questo approccio perché potete mirare a più parole chiave a coda lunga o scoprire cosa i vostri utenti potrebbero effettivamente cercare.

Un’altra ragione per cui ho salvato Pinterest per ultimo, è che potete praticamente condividere tutti gli esempi che abbiamo già creato sopra.

Ma prima di entrare nel merito, riproponiamo alcuni contenuti.

Le migliori dimensioni delle immagini per Pinterest

Quasi tutti i contenuti visivi che abbiamo creato finora andrebbero bene su Pinterest, tranne le immagini del paesaggio che abbiamo fatto per Twitter.

Questi non occupano abbastanza spazio sullo schermo e si perdono rapidamente nel rumore.

Pinterest raccomanda ufficialmente un rapporto di aspetto 2:3, quindi un’immagine di 2000 x 3000px funzionerebbe perfettamente.

Tutto ciò che è più grande verrà tagliato nei feed.

Quindi, se sto creando l’intestazione di un blog per Pinterest, mi atterrò a questa raccomandazione. Ma se voglio condividere un’infografica, non credo che sia così importante da seguire.

Come riproporre il contenuto per Pinterest

In base al nostro calendario di condivisione sui social media, abbiamo bisogno di creare una nuova intestazione di blog per l’articolo sul piano di marketing.

Social Media Strategy 48

Ora vi starete chiedendo perché abbiamo bisogno di creare un’altra intestazione di blog, questa andrebbe bene:

Social Media Strategy 67

Ma questo non spicca davvero su Pinterest, è più piccolo di tutte le altre cose che la gente sta condividendo, e non si può davvero capire di cosa tratta il post da quell’immagine.

D’altra parte, un header come questo esempio è ideale per Pinterest:

Social Media Strategy 1

Questo visual si adatta alle dimensioni dell’immagine raccomandate da Pinterest, ha un titolo molto facile da leggere e si distinguerà dagli altri tipi di contenuto che le persone stanno condividendo.

Voglio dire, se voi steste cercando modelli di piani di marketing o tempi, quale esempio vi farebbe venire voglia di cliccare:

Social Media Strategy 58

Probabilmente quello sulla destra!

È possibile creare un mucchio di queste intestazioni di blog in modo relativamente rapido semplicemente scambiando l’immagine di sfondo, la tavolozza dei colori o altri elementi.

Social Media Strategy 7

Vi consiglio di creare alcune di queste intestazioni in modo da avere un arretrato di contenuti da condividere su Pinterest.

Social Media Strategy 56

Perché se potete condividere costantemente contenuti ben ottimizzati e progettati come questo un paio di volte a settimana, sarete in grado di far crescere il vostro seguito abbastanza rapidamente.

Ora, quando arriva il momento di condividere l’intestazione del vostro blog, o davvero qualsiasi tipo di contenuto, assicuratevi di ottimizzare il vostro Pin per la ricerca!

Usate un’intestazione guidata da parole chiave, includete la parola chiave nella descrizione e aggiungetela a una scheda molto rilevante.

Come potete vedere qui sotto, il titolo includeva la parola chiave ed era usata una manciata di volte nella descrizione:

Social Media Strategy 24

Ho poi aggiunto questo Pin alla nostra bacheca Modelli ed esempi di piani di marketing per completare la lista di controllo dell’ottimizzazione.

Se riuscite a ottimizzare queste tre cose, renderete molto facile per gli utenti, e per Pinterest, trovare il vostro contenuto.

Come ottenere il massimo coinvolgimento sui vostri post di Pinterest

Ad essere onesti, questo è l’unico tipo di contenuto che creiamo o riproponiamo specificamente per Pinterest.

Condividete contenuti da altri social network

La maggior parte degli altri contenuti che vengono condivisi dal nostro account Pinterest principale sono riproposti dal blog, dalle nostre pagine modello o da altri social network.

Per esempio, tutte le infografiche dei piani di marketing che abbiamo creato per Facebook sarebbero poi state condivise su Pinterest:

Social Media Strategy 37

Così come gli slide deck che sono stati creati per LinkedIn. Con questi contenuti, si può condividere solo la prima diapositiva:

Social Media Strategy 11

Oppure create una semplice “infografica” delle diapositive usando uno strumento di collage o uno dei nostri modelli di collage:

Social Media Strategy 61

Come ho detto sopra, assicuratevi solo che ogni Pin che create sia mirato a un pubblico specifico o a una parola chiave. Se state solo condividendo contenuti casuali, non c’è modo che voi possiate raggiungere la crescita.

In sintesi, siate coerenti

So di averti dato una tonnellata di informazioni in questo articolo, ma c’è una parola che voglio che voi ricordiate quando si tratta di strategia dei social media.

Questa parola è coerenza.

Ogni marchio, azienda e influencer di successo sui social media ha costruito quel seguito condividendo contenuti coerenti.

Quel seguito non è stato costruito da un giorno all’altro e nemmeno nel primo anno. Penso che uno dei più grandi errori che la gente fa sui social media è pensare che avvenga da un giorno all’altro.

Poi, dopo aver condiviso il contenuto per qualche settimana, si arrendono e non lo usano più come canale di marketing.

Ora, quando dico coerenza, intendo anche che il vostro contenuto stesso dovrebbe essere coerente. Il branding, gli argomenti e la qualità del contenuto dovrebbero rimanere gli stessi o addirittura migliorare col passare del tempo.

Se volete usare i social media come un legittimo canale di marketing, non limitatevi a condividere contenuti casuali di tendenza, GIF di reazione e meme.

Questo vi procurerà solo il tipo sbagliato di seguaci e sarà una perdita di tempo.

Quindi ogni volta che pensate di condividere qualcosa sui social media, che sia una semplice condivisione o un visual, pensate se il contenuto è coerente con la vostra missione o i vostri obiettivi.

In caso contrario, l’unica cosa che farete con quella condivisione è creare più rumore sui social media.

Date un’occhiata a questi eBooks se volete saperne di più su come portare la vostra strategia di visual marketing al livello successivo:

repurposing content

Tutto ciò di cui avete bisogno per riproporre visivamente il contenuto [Ebook gratuito + modelli]

4 Step Content Marketing Framework For Massive Organic Traffic Growth

4 fasi di Content Marketing per una crescita massiccia del traffico organico