Visualizzare le teorie del cambiamento

By Lydia Hooper, Jul 27, 2022

theory of change
Le teorie del cambiamento sono strumenti utili per i professionisti che lavorano nel settore sociale. Hanno lo scopo di descrivere l’impatto sociale che le organizzazioni sperano di avere, e di spiegare perché stanno facendo gli sforzi specifici che stanno facendo per causare i risultati previsti.

In Venngage, sappiamo che le immagini sono fondamentali per aiutare le persone a capire e ricordare le idee importanti, specialmente quelle complesse. Così, mentre può essere impegnativo visualizzare le teorie del cambiamento, queste immagini possono fornire il quadro coerente che è necessario per coinvolgere le parti interessate e quindi rendere il cambiamento più possibile.

Volete visualizzare la teoria del cambiamento della vostra organizzazione ma non avete esperienza di design? Non c’è da preoccuparsi. Chiunque può creare immagini utilizzando i modelli di Venngage facili da modificare e l’editor drag-and-drop.

 

Tabella dei contenuti:

 

Cos’è una teoria del cambiamento e a cosa serve?

Una teoria del cambiamento è uno strumento dinamico che le organizzazioni del settore sociale (nonprofit, fondazioni, imprese sociali, ecc.) usano per spiegare:

  • Le persone che servono/potenziano
  • Cosa fanno e come lo fanno
  • Perché lo fanno: l’impatto che si aspettano di avere

Ecco un esempio di come potrebbe essere un processo di teoria del cambiamento se sta esplorando i risultati e gli impatti che un’organizzazione si prefigge di migliorare il benessere di un bambino:

theory of change

 

Piuttosto che descrivere il cambiamento organizzativo (il cambiamento che avviene all’interno dell’organizzazione, che fa parte del tradizionale change management), descrive il cambiamento che avviene nella società.

Come si può capire dall’esempio, una teoria del processo di cambiamento è una descrizione completa di come un’organizzazione sta cercando di effettuare dei cambiamenti, delineando i collegamenti causali (risultati iniziali, risultati intermedi e risultati a lungo termine) e l’impatto complessivo previsto dei cambiamenti identificati.

Le teorie del cambiamento sono essenziali per le organizzazioni che cercano di avere un certo impatto sociale per avere successo.

Possono aiutare il personale e le parti interessate:

  • Chiarire a cosa assomiglia il progresso e il successo, e cosa serve per arrivarci
  • Identificare le risorse necessarie e/o altri fattori che possono influenzare il successo
  • Definire ciò che l’organizzazione è in grado di influenzare e ciò che non lo è
  • Sapere quali dati raccogliere e come usare i dati per prendere decisioni che migliorino i risultati

Ritorna al Sommario

 

Che aspetto ha una buona teoria del cambiamento?

Una teoria del cambiamento dovrebbe essere iterativa – dovrebbe cambiare nel tempo in base a ciò che l’organizzazione impara.

Non dovrebbe esserlo:

  • Un modo per impacchettare strettamente ciò che l’organizzazione sta già facendo
  • Un compito “a scatola chiusa” fatto semplicemente per soddisfare i finanziatori o gli investitori
  • Un documento che giace su uno scaffale (o sepolto in file condivisi)
  • Un concetto fisso che limita l’innovazione

Una teoria del cambiamento deve essere significativa. Descrive come l’organizzazione sta soddisfacendo un bisogno importante? Fornisce una prospettiva d’insieme su come e perché il cambiamento sociale sta avvenendo? Lo fa in modo completo, convincente e persuasivo?

theory of change

 

Mentre dovrebbe essere accattivante, una teoria del cambiamento dovrebbe anche essere credibile. Questo significa che non è basata su congetture, ipotesi di fondo o idee preconcette. È informata da esperienze, prove, intuizioni e/o ricerche pertinenti.

È più probabile che la teoria sia plausibile quando è fondata sui dati. Dovrebbe descrivere le risorse che sono necessarie per rendere possibile il cambiamento. Questo include:

  • supporti finanziari o altri supporti materiali
  • stakeholder e sostenitori
  • scadenze per le attività e i risultati

Soprattutto, una teoria del cambiamento dovrebbe essere utile. Dovrebbe essere uno strumento che aiuta l’organizzazione a seguire e misurare i risultati e i progressi nel tempo. Dovrebbe specificare cosa sarà misurato e come, così come come queste misurazioni informeranno le decisioni e le azioni future.

Ritorna al Sommario

 

Come sviluppare una teoria del cambiamento

Sviluppare una teoria del cambiamento richiede uno sforzo considerevole e concentrato. Questo è il motivo per cui le organizzazioni spesso assumono valutatori come dipendenti o consulenti per aiutarli ad articolare e agire su quadri logici.

Dalla raccolta dei dati alla visualizzazione della teoria del cambiamento, ecco i 7 passi fondamentali per sviluppare una teoria del cambiamento:

theory of change

 

Il resto di questo articolo si concentrerà su quest’ultimo passo, uno che può essere facile da trascurare ma che è fondamentale, soprattutto per l’impegno degli stakeholder e quindi per il successo complessivo.

Ritorna al Sommario

 

Perché è importante visualizzare la vostra teoria del cambiamento

Una volta che un’organizzazione ha fatto il lavoro per articolare la sua teoria del cambiamento, ci saranno diverse persone interessate a comprenderla. I finanziatori o gli investitori vorranno vedere che l’organizzazione ha fatto le sue ricerche, i membri del consiglio e dello staff vorranno allinearsi sugli obiettivi e le aspettative, e le persone nella comunità potrebbero voler valutare quanto l’organizzazione sia responsabile e affidabile.

Affinché la teoria del cambiamento sia significativa e utile, deve essere articolata in un modo che sia facile da capire e su cui agire. Alcune organizzazioni creano documenti lunghi, mentre altre cercano di presentare la loro struttura in un diagramma visivo conciso ma spesso complicato, come questi esempi:

Fonte: Consiglio nazionale delle organizzazioni di volontariato

Fonte: Laboratorio di apprendimento USAID

Fonte: Laboratorio di apprendimento USAID

Come potete vedere dagli esempi qui sopra, una delle più grandi sfide nell’intero processo di creazione di una teoria del cambiamento è che è troppo facile creare diagrammi visivi che non riescono a fornire un quadro coerente o adeguato della teoria del cambiamento, secondo un rapporto dell’UNICEF. Questo è il motivo per cui spesso le persone compilano narrazioni complete, ma troppo spesso queste sono altrettanto difficili da capire.

Una visualizzazione chiara e convincente di una teoria del cambiamento richiede una certa considerazione, ma può servire uno scopo importante e vale la pena fare lo sforzo. Secondo la ricerca, le immagini non solo aiutano le persone a ricordare meglio le idee, ma possono anche aumentare la motivazione, che è un ingrediente importante per qualsiasi tipo di cambiamento sociale.

 

Perché può essere impegnativo visualizzare una teoria del cambiamento

Una delle ragioni per cui può essere così impegnativo creare una visualizzazione efficace di una teoria del cambiamento è perché spesso ha bisogno di servire più pubblici, più scopi, o entrambi.

Alcuni stakeholder cercheranno i dettagli più dettagliati, ma il visual dovrebbe servire allo scopo di aiutare tutti a vedere il quadro generale. È facile fare un visual troppo semplicistico o troppo complicato, come spesso accade con la grafica informativa in generale. Ci vuole pratica per imparare a trovare un equilibrio, in modo che il visual descriva pienamente la teoria ma non sommerga lo spettatore.

Questa infografica separa il problema e l’impatto dal resto della teoria del cambiamento, rendendo più facile per il pubblico capire l’intera storia. L’uso del codice colore per differenziare le aree coinvolte nelle uscite o nei risultati rende anche l’infografica molto più facile da seguire:

theory of change

 

A volte le organizzazioni vogliono usare anche metafore visive, come questo esempio che usa le metafore della pioggia e della terra:

Fonte: Laboratorio di apprendimento USAID

Ma usare le metafore può essere difficile. Invece di facilitare la comprensione, possono renderla più complicata del necessario.

Inoltre, alcuni pubblici si collegheranno con alcune metafore più di altre. A volte le parti interessate possono diventare così rapite da una metafora che hanno difficoltà a lasciarla andare, anche quando non è più utile.

Le metafore possono anche essere difficili da trasmettere visivamente, specialmente se non vi siete dedicati a questa pratica come hanno fatto i designer professionisti.

In effetti, questo è il modo principale in cui un designer professionista o un operatore visivo può essere un partner utile.

A volte le organizzazioni pensano erroneamente di aver bisogno di un professionista per creare una grafica digitale ben progettata perché sono intimiditi dal software di progettazione.

Questo ha un certo senso, perché quando si tratta di software, può essere difficile trovare quello giusto – deve essere abbastanza flessibile da consentire la complessità così come la bellezza. La buona notizia è che questo è il punto dolce in cui Venngage si trova perfettamente, con migliaia di splendidi modelli rilevanti per il business, un editor facile da usare, e anche la capacità di consentire a più collaboratori di collaborare su un design condiviso.

venngage real time collaboration

Ritorna al Sommario

 

Come visualizzare la vostra teoria del cambiamento

Ora che sapete perché la vostra organizzazione ha bisogno non solo di produrre una teoria del cambiamento ma anche di visualizzarla, vi illustrerò il miglior processo da usare per creare in modo ponderato il visual che farà la differenza.

1. Conoscere il vostro pubblico

Aiuta enormemente sapere fin dall’inizio chi sperate che veda la teoria del cambiamento della vostra organizzazione e ne sia commosso.

Cosa vi aspettate che cercheranno maggiormente? Come potete assicurarvi che l’impressione duratura che il vostro visual fa su di loro sia quella che aiuta la vostra organizzazione ad avere più successo?

Capire il vostro pubblico e ciò che parla loro è fondamentale per aiutarvi a dare forma al messaggio e creare il contenuto visivo che catturerà la loro attenzione e li terrà impegnati:

Ideal User Persona Guide Report Template

 

Quando scendete nella tana del coniglio creativo, il che può essere inevitabile, la vostra chiarezza sul vostro pubblico sarà la vostra luce guida, per cui fatevi un’idea solida di questo prima ancora di iniziare.

2. Delineare i componenti principali

Inoltre, prima di iniziare la vostra visualizzazione, dovreste avere almeno un abbozzo dei componenti di base della teoria del cambiamento della vostra organizzazione:

  • Input, come risorse umane, materiali o finanziarie
  • Attività e scadenze
  • Risultati, come il numero di persone formate, i pasti serviti, ecc.
  • Risultati, a lungo termine e intermedi
  • Impatto previsto

Se ha senso, si potrebbero anche delineare cose come:

  • Bisogno e contesto della comunità
  • Come le parti interessate collaboreranno
  • Il processo con cui è stata sviluppata la teoria del cambiamento
  • Elenco di/link a risorse aggiuntive, come un quadro di valutazione

Anche se queste liste non sono esaustive, tenete a mente che le migliori immagini contengono un testo limitato in modo che siano più facili da leggere.

Non è necessario includere ogni bit di informazione nel vostro visual, e in effetti probabilmente non dovreste.

La vostra visuale sarà probabilmente un riassunto, e potrete fornire spiegazioni più approfondite in altri documenti, se lo desiderate. Lo scopo del vostro schema a questo punto è di darvi un’idea dei tipi di contenuto che sapete di voler includere.

3. Selezionare un formato appropriato

Vorrete che i vostri spettatori siano in grado di seguire la logica della vostra teoria del cambiamento, quindi scegliete un formato visivo di base che si adatti alla vostra teoria.

I formati lineari possono essere orizzontali, verticali o a forma di serpente, come questi:

theory of change

 

theory of change

 

Questi sono super facili da leggere e facili da fare, quindi sono ottimi se siete nuovi nella visualizzazione, se il vostro pubblico è nuovo all’argomento, e/o se la vostra teoria è relativamente semplice dalla A alla Z. A sinistra o in alto dovrebbero esserci gli input e le attività, con i risultati e gli impatti in basso o a destra.

Per altri esempi di modelli lineari sotto forma di infografiche di processo o diagrammi di flusso, leggete:

I formati ciclici sono anche facili da fare e da leggere, ma sono adatti solo se aiutano il vostro pubblico a capire un ciclo di feedback fondamentale o diverse parti fondamentali di un tutto.

Qui ci sono un paio di modelli che mostrano i cicli, come questo sul modello di cambiamento di Lewin:

theory of change

 

O questo che descrive il processo di reclamo assicurativo, ma potete sempre personalizzarlo per visualizzare il vostro modello di teoria del cambiamento:

theory of change

 

I flussi complessi possono essere più difficili da fare in un modo che non sia difficile da capire per le persone che sono nuove all’argomento. Sono più appropriati se il vostro pubblico ha conoscenze più avanzate e/o se avete molta pratica nel fare diagrammi chiari ed efficaci.

Se siete tentati di usare questo formato perché pensate che la vostra teoria sia complessa, allora considerate se è importante per gli altri che capiscano la complessità o se questa è forse solo la vostra preferenza.

Se questa è davvero la soluzione migliore, potreste provare uno dei nostri modelli smart, che potete facilmente personalizzare per includere tutte le parti appropriate:

theory of change

 

Una volta che avete un’idea di quale di questi si adatta meglio alla vostra teoria, al vostro pubblico e al vostro livello di abilità, avete un paio di opzioni su cosa fare dopo.

Potete abbozzare alcune idee grezze con carta e penna (o stilo e tablet), o potete sfogliare una libreria di modelli per avere qualche idea.

Indipendentemente da quale di questi scegliete, cercate di non farvi distrarre da dettagli come il colore o le icone, quelli verranno dopo.

4. Preparare il contenuto per concisione e chiarezza

Ora è il momento di saltare l’ostacolo più spinoso: riassumere le informazioni in modo che siano visivamente amichevoli.

Questo è il momento in cui avrete bisogno di ricordare il vostro pubblico e ciò che conta per loro. Esaminate il vostro testo e siate audaci. Evidenziate il testo che è fondamentale, e cancellate tutto il testo che è un fluff descrittivo o che non supporta direttamente le informazioni evidenziate.

Potete leggere il nostro post su come riassumere le informazioni per i vostri visual, o guardare il nostro webinar gratuito:

how to summarize information

 

Ora potete usare la vostra copia modificata e il formato visivo che avete selezionato per mettere insieme una bozza. Se potete, cerca di mantenere questa bozza di base e in bianco e nero.

5. Chiedere il feedback degli stakeholder

Prima di perdersi in dettagli come colori, icone, frecce, ecc. Questo è il passo che di solito viene saltato, ed è il motivo per cui così tante visualizzazioni della teoria del cambiamento falliscono.

L’obiettivo in questa fase NON è quello di impressionare il vostro pubblico. È quello di aiutarti a migliorare la vostra visualizzazione. Se siete fortunati, potreste anche conoscere meglio il vostro pubblico.

Prima che voi siate più profondamente investiti nel vostro design, il vostro pubblico può dirvi se il formato visivo e il testo con cui state lavorando stanno funzionando per loro. Possono anche dirvi cosa dovete cambiare per renderlo migliore. Persone diverse avranno opinioni diverse da offrire, quindi assicuratevi di chiedere alle persone che contano di più.

6. Lucidate il vostro design con elementi visivi

Una volta che avete un’idea più chiara di ciò che avete bisogno di cambiare, siete pronti a portare il vostro design più vicino al completamento. Potreste aver bisogno di tornare a un passo precedente, o potreste essere in grado di fare piccole modifiche al vostro testo o ai flussi.

Questa è la fase in cui potete finalmente iniziare a pensare alle campane e ai fischietti che probabilmente associate alla parola “design” o “visualizzazione”. Probabilmente vorrete usare i colori del marchio della vostra organizzazione, e potreste scegliere di aggiungere alcune icone o foto da una libreria organizzativa.

Se state usando Venngage per visualizzare la vostra teoria del cambiamento, potete aggiungere immagini, icone e illustrazioni al vostro progetto in pochi click. Offriamo più di 40.000 icone e illustrazioni così come più di 3 milioni di immagini stock per aiutarvi a visualizzare qualsiasi idea di cui avete bisogno:

Potete aggiungere i colori del marchio o i loghi alla vostra teoria del cambiamento visiva usando anche My Brand Kit. Caricate i vostri elementi di branding nel vostro brand kit:

Autobrand

E applicarli al vostro design con un solo clic:

venngage brand kit application

Se volete davvero stupire alcune persone con la vostra visualizzazione finale, allora pianificate di passare attraverso un altro giro di sollecitazione del feedback, di nuovo solo con l’obiettivo di imparare. Parlate con persone diverse questa volta e chiedete loro se c’è qualcos’altro che vi suggeriscono di ripensare.

Ritorna al Sommario

 

Sommario: visualizzate la vostra teoria del cambiamento per essere sicuro di essere sulla strada giusta per realizzare il cambiamento sociale

Una buona teoria del cambiamento è indispensabile per le organizzazioni che cercano di creare un cambiamento sociale, e una visualizzazione efficace di questa teoria è la ciliegina critica sulla torta.

Ricordate, la teoria del cambiamento della vostra organizzazione dovrebbe essere significativa e utile. Fornendo ai vostri stakeholder un “quadro” chiaro e convincente della vostra teoria, li aiuterete non solo a ricordare la vostra teoria del cambiamento, ma a intraprendere le azioni che la portano dalla teoria alla realtà.

Se siete un’organizzazione che sta cercando di creare e visualizzare una teoria del cambiamento, potete iniziare personalizzando i modelli di cui sopra, o registrarvi per un account gratuito Venngage e guardare attraverso la nostra abbondanza di modelli. Non è richiesta alcuna esperienza di design.